Calcio

Mondiale per club senza sorprese: sarà Flamengo – Liverpool

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Niente sorprese, la finale del Mondiale per club è quella che tutti si attendevano. A giocarsi il trofeo sabato (ore 18:30) saranno dunque Flamengo e Liverpool: 24 ore dopo l’affermazione dei brasiliani che hanno superato l’Al Hilal per 3-1, i Reds hanno avuto la meglio a Doha per 2-1 sul Monterrey, soltanto al 91′, grazie alla rete di Firmino, in campo da 6 minuti al posto di Origi. I campioni d’Europa al Khalifa Stadium si sono imposti al termine di una partita molto combattuta, sbloccata da Keita al 12′, poi il pari di Funes Mori al 14′ e, in extremis, la rete decisiva di Firmino che promuove la squadra di Juergen Klopp.

Non è stato facile per i detentori della Champions League. Eppure il match si era subito messo in discesa per la formazione inglese: splendida l’azione che al 12′ permette a Keita di sbloccare il risultato, dopo una magia di Salah che trova il corridoio giusto per mandare in gol il compagno di squadra. I messicani non si lasciano impressionare e appena due minuti dopo pareggiano con Funes Mori che ribadisce in rete dopo la respinta di Alisson sul sinistro al volo di Pabon Rios: 1-1.

La squadra di Klopp accusa il colpo, la difesa soffre sulle giocate dei due attaccanti messicani che esaltano i riflessi di Alisson (mostruoso al 27′, bravissimo al 37′). Il Liverpool guadagna campo nella parte finale del primo tempo e questa volta è il portiere del Monterrey, Barovero, a fermare in uscita ancora Keita. Nella ripresa non cambia la trama della gara. Centroamericani sempre pericolosi con Alisson che di sicuro non si è annoiato. La squadra di Klopp capisce che non è serata per lasciare spazi agli avversari e arretra di qualche metro il raggio d’azione. Meno offensivo, ma più costruttivo il Liverpool crea un paio di occasioni: prima l’inserimento di Keita, poi l’errore di Origi.

Il Monterrey continua a provarci, ma senza fortuna. Klopp decide di giocarsi la carta Firmino: il brasiliano all’85’ prende il posto di Origi e, al 91′, segna la rete che manda il Liverpool in finale con una zampata vincente che chiude un’azione avviata da Salah e rifinita dall’assist di Alexander-Arnold. Finisce 2-1, il Monterrey avrebbe meritato almeno i supplementari, ma sono i Reds a far festa. E sabato tenteranno di salire sul tetto del mondo.

Redazione mondiali.it

Comments are closed.