Calcio

Champions ed Europa League: Italia presente con 3 squadre e 4 allenatori

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

L’Italia sfida le altre big in Champions League e in Europa League. Con una certezza: rispetto agli anni passati, ha una marcia in più.

Le squadre italiane continuano il loro cammino in Europa e se la certezza è sempre la Juventus, i bianconeri in questo cammino sono accompagnati dalla Roma, in Champions, e dalla Lazio, in Europa League. Ma non è tutto: nelle due competizioni ci sono ben 4 allenatori italiani, Massimiliano Allegri (Juventus), Eusebio Di Francesco (Roma), Simone Inzaghi (Lazio) e Vincenzo Montella, ora al Siviglia, che  è riuscito nella titanica impresa di battere il Manchester United di Mourinho. Ed è il primo allenatore italiano a estromettere il portoghese in Europa.
Un dato positivo che supera anche Francia e Germania, con tre allenatori a testa.

Evitati i derby, ecco quali accoppiamenti sono usciti dall’urna di Nyon

Sorteggio Champions League

Ecco cosa la sorte ha riservato alle squadre di Allegri e Di Francesco.

La Juventus dovrà rivivere la finalissima di Champions League dell’anno scorso, dove si è battuta contro il Real Madrid. Uno scontro non facile dove la squadra italiana cercherà a tutti i costi il riscatto da quell’amara delusione. Ma Allegri non sembra affatto preoccupato a giudicare dai suoi commenti sui social.

Per i bianconeri la partita di andata si gioca in casa, a Torino, e quella di ritorno a Madrid.

La Roma, invece, giocherà contro il Barcellona e anche in questo caso il match non sarà affatto facile. La squadra di Messi ha la possibilità di giocare in casa la prima partita, mentre il ritorno è previsto a Roma.

Le altre squadre in gara sorteggiate sono Siviglia contro Bayern Monaco e Liverpool contro Manchester City.

Le partite di andata si giocheranno martedì 3 e mercoledì 4 aprile, mentre quelle di ritorno il 10 e 11 aprile.

 

Sorteggio Europa League

Più favorevole appare il risultato del sorteggio che riguarda l’Europa League. La Lazio, infatti, dovrà giocarsi i quarti di finale contro il Salisburgo, una delle avversarie meno temibili tra quelle in gara.

Ma nel club della squadra si va molto cauti con le previsioni, perché anche se meno forte di Atletico Madrid e Arsenal, il Salisburgo è stata comunque capace di eliminare avversarie come Borussia Dortmund e Real Sociedad. Ecco un commento a caldo dopo l’estrazione:

È una squadra che ha vinto il proprio girone davanti al Marsiglia e che ha eliminato Real Sociedad e Borussia Dortmund, è una buona squadra. Noi cercheremo di fare la nostra parte nel migliore dei modi, cerchiamo di fare bene dove andiamo a giocare e proviamo ad arrivare il più lontano possibile. L’andata in casa un vantaggio? Abbiamo giocato la prima all’Olimpico con la Dinamo Kiev e non avevamo fatto una grande partita. Giocare in casa o fuori la prima gara non credo che possa cambiare più di tanto. Con l’Atletico Madrid sarebbe stata più dura ma questa sfida non sarà facile, anzi, sarà molto, molto complicata

Gli altri abbinamenti sono: Lipsia contro Marsiglia, Arsenal contro CSKA Mosca e Atletico Madrid contro Sporting Lisbona.

Le partite di andata saranno giocate il 5 aprile, mentre quelle di ritorno il 12 aprile

  

Laureata in materie umanistiche ha fatto della sua passione per la scrittura e il giornalismo un vero lavoro a cui si dedica a tempo pieno. Vive in Sicilia ma gira il mondo coi suoi pezzi che trattano di tutto e di tutti, con particolare attenzione per l'affascinante mondo dello sport.

Comments are closed.