Author

Redazione Mondiali.it

Browsing

Come ormai tutti sanno, quest’anno gli Europei di calcio 2020 non hanno un paese ospitante e le partite saranno disputate in 11 stadi di diverse nazioni, e nell’articolo lo Stadio Olimpico di Roma per gli Europei 2020.

Lo stadio Olimpico è il più grande impianto sportivo di Roma ed è stato ideato nel lontano 1927. Ci sono stati lavori di ampliamento 1937 durante il periodo fascista ma sono stati sospesi durante la Guerra. Il CONI nel 1949 intervenire ancora per ammodernare lo stadio e i lavori sono terminati nel 1953, quando l’impianto ha preso il nome di Stadio dei Centomila, ad indicare la sua capienza dell’epoca.

Nel 1960 Roma ha ospitato le Olimpiadi, di cui le cerimonie di apertura e chiusura e le gare di atletica leggera, e da qui ha preso il nome di Stadio Olimpico.

Nel corso dei Mondiali di Italia 90, l’Olimpico ha subito un massiccio intervento di ristrutturazione, che ne ha completamente stravolto la struttura precedente. A seguito di ciò, è diventato, con 83000 posti, il secondo stadio italiano per capienza di tifosi , dopo lo stadio di San Siro. In quell’occasione ha ospitato anche la finale dei mondiali Germania Ovest- Argentina, vinta dai tedeschi con un rigore di Andreas Brehme, all’epoca in forza nell’Inter.

Nel 1996 è stato il teatro della finale di Champions League tra Juventus e Ajax, vinta dai bianconeri ai rigori nonché la finale Barcellona – Manchester United del 2009 vinta dal Barca. Nel 2008 ha subito altri lavori di ristrutturazione imposti dalle normative UEFA ed ha raggiunto la capienza attuale di poco più di 70000 posti. A seguito di tali ristrutturazioni, è diventato uno stadio di categoria 4 UEFA.

Ospita ogni anno il derby di Roma, una delle sfide stracittadine di calcio più sentite al mondo.

Partite Stadio Olimpico di Roma Europei 2020

La buona notizia è che l’Italia di Roberto Mancini giocherà tutte e tre le partite del primo turno in casa. Saranno, in tutto, quattro le partite disputate allo Stadio Olimpico di Roma per gli Europei 2021, e saranno le seguenti:

  • Italia – Turchia,  giorno 11 giugno alle ore 21:00 CET, valida per la fase a gironi del Gruppo A;
  • Svizzera – Italia, giorno 16 giugno alle ore 21:00 CET, valida per la fase a gironi del Gruppo A;
  • Italia – Gallesgiorno 20 giugno alle ore 18:00 CET, valida per la fase a gironi del Gruppo A;
  • Partita del giorno 3 luglio alle ore 21:00 CET, valida per i Quarti di Finale.

Spettatori Stadio Olimpico Europei 2020

Per quanto riguarda la questione del pubblico negli stadi, il Governo ha dato un parere favorevole alla Federcalcio Italiana affinché lo Stadio possa ospitare un numero pari ad almeno il 25% della capienza massima dello Stadio. Per cui, la UEFA ha dichiarato l’Olimpico sede degli Europei ed il pubblico consentito nell’impianto sarà di circa 18000 spettatori. Il Comune e la Regione dirameranno i protocolli e le procedure atte a garantire la sicurezza nello Stadio e la gestione degli accessi.

Stadio Olimpico Roma Europei 2020 – Come arrivare

Lo stadio Olimpico si trova nella zona Nord Ovest della città di Roma nella zona del Foro Italico. Vediamo i modi per raggiungerlo dai punti nevralgici della capitale.

Dalla Stazione Termini

Dalla Stazione termini ci sono due opzioni per raggiungere lo stadio:

  1. Prendere la metro A in direzione Battistini e scendere a Ottaviano e poi prendere il pullman numero 32 e scendere a Piazzale della Farnesina;
  2. Prendere la metro A in direzione Battistini e scendere a Flaminio (Piazza del Popolo) e poi prendere il tram 225 e scendere al capolinea Piazza Mancini.

Dall’Aeroporto

Prendere il treno per Termini e seguire le precedenti indicazioni.

Per gli europei 2020 vogliamo un’Italia consapevole dei propri metti ma umile, che non sottovaluti gli avversari, come la squadra Svizzera degli Europei 2020.

La Svizzera, infatti,  ha storicamente creato più di un grattacapo alla nazionale azzurra e adesso fa parte dello stesso Girone del primo turno degli Europei 2020.

La Svizzera di Euro 2020 è guidata dal condottiero Petkovic, che ha ben figurato nella Lazio vincendo anche una Coppa Italia e ha molta esperienza. Il ct cercherà di centrare gli ottavi di finale, che costituisce il miglior piazzamento nella storia della Svizzera, ed è stato centrato agli Europei 2016.

In alcune zone del campo, il Commissario Tecnico ha diverse alternative ed i giocatori più rappresentativi sono Remo Freuler, in forza all’Atalanta tritatutto di Gasperini, Shaqiri del Liverpool, ex giocatore dell’Inter e Granit Xhaka, centrocampista dell’Arsenal, il vero cervello della squadra.

Maglie Squadra Svizzera Europei 2020

Per la prima maglia della Svizzera di Euro 2020, la Puma ha concepito uno stile abbastanza essenziale, con prevalenza di rosso tradizionale con delle sottili strisce orizzontali; sulle spalle e sul collo c’è una tonalità più scura del rosso e nei simboli al centro del petto vediamo il colore bianco.

Il rosso è presente anche nei pantaloncini in tonalità più scura e nei calzettoni in tonalità più chiara e accesa.

Per la seconda maglia, la Puma ha ideato un design con prevalenza del colore bianco, e delle strisce che si incrociano tra di loro indicando la croce che è il simbolo della bandiera Svizzera. Queste strisce disegnano delle montagne ovviamente di quattro colori diversi.

Il bianco è prevalente per tutta la divisa della squadra elvetica ed è quindi predominante; è presente sui pantaloncini e sui calzettoni, con piccole zone di rosso, sul colletto, sugli stemmi e ai lati dei pantaloncini.

Possibili Convocati Squadra Svizzera Euro 2020

Petkovic ha un’ampia scelta per i convocati della Svizzera di Euro 2020 e per i giocatori da schierare in campo all’inseguimento del passaggio del primo turno, anche perché è ufficiale che la UEFA abbia accettato l’allargamento delle rose, che, in vista di Euro 2020, passano da 23 a 26 componenti per squadra.

Tale obiettivo è sicuramente alla portata della squadra elvetica, che attualmente staziona al tredicesimo posto nel ranking FIFA.

Portieri

Gregor Kobel (Stoccarda) – Jonas Omlin (Montpellier) – Yann Sommer (Monchengladbach) – Yvon Mvogo (PSV Eindhoven) – David von Ballmoos (Young Boys)

Difensori

Nico Elvedi (Monchengladbach) – Manuel Akanji (Dortmund) – Fabian Schar (Newcastle) – Becir Omeragic (Zurigo) – Eray Comert (Basilea) –  Loris Benito (Bordeaux) – Ricardo Rodriguez (Torino) – Kevin Mbabu (Wolfsburg) – Jordan Lotomba (Nizza) – Silvan Widmer (Basilea) – Michael Lang (Monchengladbach)  

Centrocampisti

Denis Zakaria (Monchengladbach) – Granit Xhaka (Arsenal) – Simon Sohm (Parma) – Remo Freuler (Atalanta) – Djibril Sow (E. Francoforte) – Edimilson Fernandes (Mainz) – Michel Aebischer (Young Boys) -Christian Fassnacht (Young Boys) – Steven Zuber (E. Francoforte)

Attaccanti

Ruben Vargas (Augsburg) – Xherdan Shaqiri (Liverpool) – Renato Steffen (Wolfsburg) – Admir Mehmedi (Wolfsburg) – Breel Embolo (Monchengladbach) – Haris Seferovic (Basilea) – Albian Ajeti (Celtic) – Cedric Itten (Rangers) – Mario Gavranovic (Dinamo Zagabria)

Tattica Squadra Svizzera Europei 2020

Il commissario tecnico Petkovic probabilmente selezionerà la rosa e i convocati della Svizzera dalla lista di cui sopra e schiererà i suoi con un 3-4-2-1 oppure un 4-3-3.

Possiamo aspettarci una squadra molto organizzata, che tenda a ricercare il possesso palla e l’iniziativa e la costruzione dal basso, nonché le verticalizzazioni in ampiezza sulle fasce.

Il fulcro del gioco della Svizzera è Xhaka, che spesso va a prendere palla sulla linea dei difensori. Quando è possibile, verticalizza sulla fascia oppure porta palla in attesa dell’accentramento delle ali per favorire la sovrapposizione dei terzini.

In fase di non possesso, gli attaccanti esterni si abbassano creando un 4-5-1; pertanto cercheranno di pressare indirizzando la giocata avversaria sugli esterni, chiudendo gli spazi al centro del campo.

Staff Tecnico Squadra Svizzera Europei 2020

Commissario Tecnico: Vladimir Petkovic

Allenatore in seconda: Antonio Manicone

Allenatore dei Portieri: Patrick Foletti

Preparatore Atletico: Oliver Riedwyl

Chi segue la nazionale Italiana conosce il motivo per cui non siamo riusciti a qualificarci al Mondiale 2018 e quindi non sottovaluterà la squadra Svezia degli Europei 2020.

E’ stata una delle pagine meno belle della storia della nostra nazionale e ha visto la nostra esclusione dalla rassegna iridata per mano della Svezia nello spareggio; ovviamente ha comportato anche l’esonero del tecnico Giampiero Ventura.

Gli Svedesi, dopo aver eliminato l’Italia, hanno ben figurato ai mondiali e si sono arresi solo di fronte all’Inghilterra ai quarti di finale e la Svezia di Euro2020 potrà dire la sua.

La loro forza, quindi, era reale e quindi potranno dire la loro e passare il girone E, in cui se la vedranno con Spagna, Polonia e Slovacchia.

La favorita del gruppo è ovviamente la Spagna e la Svezia in teoria può giocarsi il secondo posto con la Polonia (ricca di buoni giocatori ma battibile) oppure puntare a rientrare nelle migliori 4 terze per passare agli ottavi.

 Se il ct Andersson decide di convocare Zlatan Ibrahimovic, avrà a disposizione un’arma in più per la compagine svedese; anche alla sua non più giovane età, resta pur sempre un grandissimo attaccante.

Maglie Squadra Svezia Europei 2020

Nella prima maglia di Svezia Euro 2020, il colore predominante è il giallo e lo sponsor è Adidas. La maglia presenta il collo a v di colore blu navy, e le maniche presentano tre strisce con due diverse tonalità di blu alle estremità. I pantaloncini sono di colore blu e i calzettoni sono gialli.

La seconda maglia, invece, presenta la prevalenza del colore blu, con delle sottili strisce verticali di colore giallo. Quest’ultimo colore è, inoltre, presente a strisce anche nel collo a v, sulle spalle e nel retro sui nomi e numeri di maglia, oltre che nello stemma di Adidas e della bandiera nazionale. I pantaloncini sono gialli ed i calzettoni sono di colore blu.

 

Possibili Convocati Squadra Svezia Euro 2020

Il CT Andersson molto probabilmente si affiderà ad un nutrito gruppo di calciatori che hanno partecipato ai mondiali 2018, in cui hanno raggiunto un ottimo piazzamento.

Ci sarà anche una piccola colonia di giocatori che militano in Serie A, tra cui molto probabilmente possiamo aggiungere Zlatan Ibrahimovic, assente dalla nazionale dal mondiale 2016, che sembra abbia fatto pace con il commissario tecnico, con cui non ha sempre avuto rapporti idilliaci.

Portieri

Karl-Johan Johnsson (FC Copenhagen) – Kristoffer Nordfeldt (Gençlerbirligi) – Robin Olsen (Everton)

Difensori

Ludwing Augustinsson (Werder Brema) – Pierre Bengtsson (Copenhagen) – Andreas Granqvist (Helsingborg) – Filip Helander (Rangers Glasgow) – Emil Krafth (Newcastle United) – Mikael Lustig (AIK), Victor Lindelof (Manchester United) – Joakim Nilsson (Arminia Bielefeld) – Carl Starfelt (Rubin Kazan)

Centrocampisti

Albin Ekdal (Sampdoria) – Jens Cajuste (Midtjylland) – Viktor Claesson (Krasnodar) – Emil Forsberg (RB Lipsia) – Dejan Kulusevski (Juventus) – Sebastian Larsson (AIK) – Kristoffer Olsson (Krasnodar) – Ken Sema (Watford) – Mattias Svanberg (Bologna)

Attaccanti

Zlatan Ibrahimovic (Milan) – Marcus Berg (Krasnodar) – Alexander Isak (Real Sociedad) – Jesper Karlsson (AZ) e Robin Quaison (Magonza)

Tattica Squadra Svezia Euro 2020

La Svezia di schiererà sicuramente con un classico 4-4-2 molto solito ed in avanti ci sarà probabilmente spazio per Ibrahimovic, o Berg, supportato da Kulusevski.

In fase di attacco, tale schema si può trasformare, all’occorrenza in un 4-2-4 oppure in 3-2-5.

Possiamo sicuramente aspettarci una squadra molto compatta, che si affida ai lanci lunghi dalle retrovie per combattere in modo feroce sulle seconde palle. Il pressing a tratti inizia a centrocampo, cercando di indirizzare il gioco sugli esterni, confidando nella forza dei difensori nel gioco aereo, e chiudendo tutte le linee di passaggio centrali. Altre volte, però, gli Svedesi presseranno anche il portiere avversario; al fine di costringere gli avversari al lancio lungo, alterneranno fasi di attesa a fasi di pressing feroce.

Sulle rimesse laterali possiamo aspettarci un groviglio di maglie svedesi nelle vicinanze del punto di battuta e nelle palle inattive a loro favore sono molto pericolosi.

Staff Tecnico Squadra Svezia Euro 2020

Commissario Tecnico: Janne Andersson

Allenatore in Seconda: Peter Wettergren

Allenatore dei Portieri: Maths Elfvendal

Preparatore Atletico: Dr. Paul Balsom

Analista Video: Ulf Kristiansson

La squadra Spagna degli Europei 2020 parte per vincere.  Stiamo sempre parlando della nazionale che ha ottenuto i risultati migliori nelle ultime edizioni, avendo conseguito la vittoria per due volte di fila, nel 2008 e nel 2012.

In entrambi i casi la squadra azzurra ha incontrato la Roja nella sua strada e non si è trattato di incontri piacevoli. Abbiamo, infatti, rimediato la sconfitta nei quarti di finale nel 2008 ai rigori (dopo una partita combattutissima) e un annichilimento nella finale a Varsavia nel 2012, in cui un’Italia inspiegabilmente remissiva non è mai entrata in campo, perdendo con un perentorio 4-0.

Nella scorsa edizione nel 2016, la Spagna è stata eliminata agli ottavi dall’Italia combattiva di Antonio Conte.  Resta, però, comunque una delle superfavorite per la vittoria finale, annoverando grandissimi giocatori, tra cui l’eterno Sergio Ramos. Il passaggio del turno, contro Svezia, Polonia e Slovacchia, non sembra essere in discussione.

Maglie Squadra Spagna Europei 2020

La Spagna si presenta con la maglietta rossa fornita dall’Adidas, che, come al solito, presenta lo stemma nazionale della nazione sul petto.

Quest’anno la maglia rossa è divisa in sei blocchi di diverse tonalità e sia i pantaloncini che i calzettoni sono di colore blu, con delle piccole decorazioni in giallo.

La seconda maglia della Spagna vede la prevalenza del colore bianco, con molte chiazze di grigio. Sulle estremità delle maniche sono presenti tre sottili strisce del tricolore spagnolo.

I pantaloncini e i calzettoni sono bianchi con piccole presenze di grigio e rosso.

Possibili Convocati Squadra Spagna Europei 2020

Pur non partendo da superfavorita come nelle ultime edizioni, Luis Enrique può avvalersi di un mix di giocatori veterani e giovani di grandissime speranze e, a riprova di ciò, basti ricordare che l’ultimo Europeo Under21 è stato vinto proprio dalla Roja.

Accanto a giocatori navigati come Sergio Ramos, Busquets, Jord Alba e De Gea, ci sono anche nuove leve del calibro di Ansu Fati, Fabien Ruiz e Ferran Torres.

Portieri

David De Gea (Manchester United) – Unai Simon (Atletico Bilbao) – Robert Sanchez (Brighton)

Difensori

Pedro Porro (Sporting Lisbona) – Eric Garcia (Manchester City) – Sergio Ramos (Real Madrid) – Diego Llorente (Leeds United) – Inigo Martinez (Ath. Bilbao) – Jordi Alba (Barcellona) – José Gayà (Valencia)

Centrocampisti

Rodri (Manchester City) – Sergio Busquets (Barcellona) – Pedri (Barcellona) – Thiago Alcantara (Liverpool) – Koke (A. Madrid) – Marcos Llorente (A. Madrid) – Sergio Canales (Betis) – Fabian Ruiz (Napoli)

Attaccanti

Gerard Moreno (Villarreal) – Ferran Torres (Manchester City) – Mikel Oyarzabal (Real Sociedad) – Alvaro Morata (Juventus) – Bryan Gil (Eibar) – Dani Olmo (Lipsia)

Tattica Squadra Spagna Europei 2020

A livello tattico, possiamo aspettarci uno schema 4-5-1 con Rodri in cabina di Regia a centrocampo, De Gea o Simon in porta e Morata unica punta. Fermandoci a guardare lo schema, potremmo pensare a una squadra rinunciataria, con una sola punta e votata completamente alla difesa ma la questa analisi è quanto di più fuorviante ci possa essere.

La Spagna, infatti, fa del pressing asfissiante e del possesso palla continuo ed estenuante le sue armi principali.

Ricordiamo, infatti, molte partite con le furie rosse che hanno il pallino del gioco, con un tiki taka che sfianca gli avversari, costretti a correre per lunghi tratti della gara e tantissimi cambi di posizione e continue sovrapposizioni dei terzini, Jordi Alba in particolare.

Nelle retrovie, la leadership di Sergio Ramos è indiscutibile e noi sappiamo che stiamo parlando di un difensore molto duro, che non tira mai indietro la gamba e non disdegna di assumersi grandi responsabilità battendo anche, all’occorrenza, i calci di rigore e, soprattutto, inserendosi nei calci d’angolo, dove è micidiale.

Quanti altri difensori con 120 gol all’attivo in carriera conoscete?

Staff Tecnico Squadra Spagna Europei 2020

Commissario Tecnico: Luis Enrique

Secondo Allenatore: Jesus Casas

Preparatore Atletico: Rafel Pol

Psicologo: Joaquin Valdés

Tecnico Analista: Juanjo González

Allenatore dei portieri: José Manuel Ochotorena

La Squadra Slovacchia Europei 2020 fa parte del girone E assieme a Spagna, Svezia e Polonia e, al momento, sembra la quarta forza del gruppo. Da quando si è divisa dall’ex Cecoslovacchia, questa nazionale ha partecipato solo all’edizione 2016 degli Europei e ha superato il primo turno, perdendo con la Germania.

L’obiettivo del ct Tarkovic è il passaggio del turno e sarà molto difficile, vista la forza delle altre squadre del girone. Tuttavia la speranza è l’ultima a morire e gli Slovacchi faranno molto affidamento su Skriniar che ha appena vinto lo scudetto con l’Inter e Marek Hamsik. Quest’ultimo, ex capitano del Napoli, resta il giocatore più rappresentativo della squadra Slovacca.

Maglie Squadra Slovacchia Europei 2020

La maglia della squadra Slovacchia degli Europei 2020 è caratterizzata da una massiccia presenza del colore blu, di cui si alternano una tonalità più scura con una più chiara, a chiazze. Il blu scuro è inoltre presente sul collo a v e sulle estremità delle maniche.  I pantaloncini e le calze sono anche essi di colore blu scuro.

La seconda maglia, invece, vede la netta prevalenza del colore bianco; il blu, invece, è presente sulle sottili strisce dei lati, sui simboli al centro del petto e, assieme al rosso, sulla parte interna del collo.

Lo sponsor per entrambe le divise è Nike.

Possibili Convocati Squadra Slovacchia Europei 2020

Il commissario tecnico non ha ancora le idee chiare, per cui la sua rosa verrà ufficializzata dopo una scrematura su un gruppo ampio di giocatori. Fermo restando alcuni giocatori imprescindibili, la squadra slovacca di Euro 2020 è ancora tutt’altro che scontata ma ancora c’è un po’ di tempo per decidere.

Portieri

Marek Rodák (Fulham) – Martin Dubravka (Newcastle) – Dominik Greif (Slovan Bratislava) – Adam Jakubech (KV Kortrijk) – Dusan Kuciak (Lechia Gdansk)

Difensori

Milan Škriniar (Inter) – Martin Valjent (Mallorca) – Denis Vavro (Huesca) – Lubomir Satka (Lech Poznan) – David Hancko (Sparta Praga) – Lukas Stetina (Sparta Praga) – Norbert Gyomber (Salernitana) – Branislav Ninaj (Sepsi Gheorghe) – Peter Pekarik (Hertha Berlino) – Tomas Hubocan (Omonia Nicosia) – Lukas Pauschek (Slovan Bratislava)

Centrocampisti

Stanislav Lobotka (Napoli) – Jakub Hromada (Slavia Praga) – Laszlo Benes (Augusta) – Patrik Hrosovsky (Genk) – Marek Hamsik (Goteborg) – Juraj Kucka (Parma) – Jan Gregus (Minnesota United) – Matus Bero (Vitesse) – Erik Sabo (Caykur Rizespor) – Jaroslav Mihalik (Sigma Olomouc) – Ondrej Duda (Colonia) – Albert Rusnak (Real Salt Lake City) – Martin Koscelnik (Slovan Liberec)

Attaccanti

Lukas Haraslin (Sassuolo) – Robert Mak (Ferencvaros) – Robert Bozenik (Feyenoord) – David Strelec (Slovan Bratislava) – Michal Duris (Omonia Nicosia) – Ivan Schranz (Jablonec) – Pavol Safranko (Sepsi Gheorghe) – Samuel Mraz (Zaglebie Lunin) – Adam Zrelak (Warta Poznan)

Tattica Squadra Slovacchia Europei 2020

La squadra potrebbe schierarsi con un 4-3-3 oppure con un 4-2-3-1. Ci aspettiamo che la squadra allenata dal ct Tarkovic  sia abbastanza attenta alla fase difensiva e alla chiusura degli spazi in fase di non possesso. Di converso, però, per sperare di passare il turno, in commissario tecnico dovrà inventarsi qualcosa per la fase offensiva, dove è molto carente.

Per quanto riguarda la difesa e il centrocampo, invece, ci sono dei giocatori di esperienza che dovranno trainare anche il resto della squadra per l’assalto agli ottavi di finale, quali Skriniar, Kucka e Hamsik.

 

Staff Tecnico Squadra Slovacchia Europei 2020

Commissario Tecnico: Stefan Tarkovic

Allenatore in Seconda: Marek Mintal

La squadra Scozia Europei 2020 ha raggiunto la sua terza qualificazione in questo torneo e, nelle altre due edizioni, non ha mai superato il turno.  Nel 1996 ha affrontato l’Inghilterra, nella sfida tra nazionali più antiche della storia ed in quel caso Gascoigne ha segnato un gol memorabile.

Anche nell’edizione Euro 2020, le due squadre si troveranno nello stesso girone, con le altre due che sono Repubblica Ceca e Croazia. Per usare un eufemismo, diciamo che la Scozia non parte come favorita di questo girone ed in realtà crediamo che abbia tutte le carte in regola per arrivare ultima e non passare il turno.

Per partecipare a questa rassegna, gli Scozzesi hanno battuto la Serbia ai calci di rigore ai play off.

Maglie Squadra Scozia Europei 2020

La prima maglia della Squadra Scozia Europei 2020 vede la prevalenza del colore blu, a varie tinte, separate tra loro da linee irregolari a forma di spezzata. I polsini presentano strisce rosse e bianche ed il colore bianco è presente anche nelle strisce sopra le spalle. Al centro del petto campeggiano lo stemma dell’Adidas e il simbolo della Scozia.

La seconda maglia della Scozia presenta strisce diagonali in cui si alternano i colori bianco e celeste, con il blu che è presente sulle strisce sopra le spalle e sul collo a v.

I pantaloncini e i calzettoni sono bianchi con delle strisce blu, verticali sui pantaloncini alle estremità e orizzontali in alto sui calzettoni.

Possibili Convocati Squadra Scozia Europei 2020

Non ci sono nomi altisonanti nelle fila dei possibili convocati del CT  Steven Clarke. Uno dei più famosi è  Andrew Robertson, difensore del Liverpool e capitano della nazionale scozzese, giocatore di esperienza internazionale.

Poi c’è il portiere David Mashal, che ha parato il rigore decisivo alla Serbia e consentito alla Scozia di approdare a Euro 2020.  In difesa, oltre al capitano, c’è anche Kieran Terney, che milita nell’Arsenal e Liam Cooper del Leeds, che, giocando in campionati prestigiosi, ovviamente sono utili alla causa scozzese in termini di esperienza apportata.

Visto che molti sono i nomi sconosciuti ai più, vediamo la possibile formazione titolare che è la seguente:

Marshall; McTominay, Gallagher, Tierney; O’Donnell, McGinn, Jack, McGregor, Robertson; Christie, Dykes.

Tattica Scozia Euro 2020

La squadra del ct Clarke si schiera con un 3-5-2, che può trasformarsi all’occorrenza in un 4-3-3. Possiamo aspettarci una squadra che difende con molti uomini e che riparta in modo veloce con i lanci lunghi, perché non vediamo giocatori con grosse proprietà di palleggio.

Contro la Serbia, per esempio, le occasioni scozzesi sono arrivate da lanci lunghi e da transizioni positive con ripartenze immediate (come in occasione del gol del momentaneo vantaggio di Christie). Anche il portiere di solito non pensa per nulla alla costruzione dal basso nelle rimesse ma segue lo schema palla lunga e pedalare.  Un’altra particolarità è che gli Scozzesi, appena vedono la porta, tirano, anche dalla distanza e non si perdono in troppi fraseggi.

In fase difensiva, come detto, difendono in molti anche se a volte si perdono le marcature.

Staff Tecnico Scozia

Commissario Tecnico: Steve Clarke

Allenatore in Seconda: John Carver

Allenatore in Seconda: Steven Reid

Se parliamo della squadra Repubblica Ceca degli Europei 2020, il paragone va in automatico alla super squadra del 1992, che ha raggiunto la finale. Quella che si è classificata al secondo posto agli Europei, era, però, tutta un’altra squadra rispetto a quella di oggi. C’erano, infatti, giocatori del calibro di Poborsky e Nedved, che avrebbe poi fatto le fortune della Lazio e della Juve e avrebbe vinto il pallone d’oro.

La Repubblica Ceca attuale, invece, si trova nel gruppo D e parte come terza forza, dietro a Inghilterra e Croazia. Per approdare ai quarti e passare il turno, dovrà piazzarsi tra le migliori terze oppure scalzare una delle due suddette ed è tutt’altro che semplice.

Tenterà di farsi spazio, puntando soprattutto su Soucek, forte centrocampista del West Ham, ottimo sia in interdizione che in fase offensiva.  Patrick Shick del Leverkusen è un eterno mistero; anche se in Germania sta migliorando, spesso ha deluso le aspettative di allenatori e tifosi. Ci sono poi Lukas Provod, ala molto promettente, Jankto, che nella Sampdoria ha sempre offerto prestazioni di livello e Barak, dell’Udinese che quest’anno è andato in prestito al Verona.

Maglie Squadra Repubblica Ceca Europei 2020

La Puma ha disegnato le maglie della squadra Repubblica Ceca degli Europei 2020. La prima è ispirata all’albero del tiglio ed ha un design dove prevale il colore rosso, con il blu navy sul colletto, dove possiamo notare la scritta “Czech Republic”, e sui bordi delle maniche. I pantaloncini sono blu navy mentre i calzettoni sono rossi.

La seconda maglia presenta invece la predominanza del colore giallo fluorescente, dello stesso colore del fiore del tiglio, che, come visto, è presente anche nella prima maglia. Questo colore costituisce l’unica differenza con la prima divisa, dato che qui è presente al posto del rosso. Sui bordi delle maniche, nel collo e nelle decorazioni, vediamo ancora una volta il blu navy. I pantaloncini sono di colore bly navi e i calzettoni sono gialli.

Possibili Convocati Squadra Repubblica Ceca Europei 2020

Portieri

Tomas Vaclik (Siviglia) -Ales Mandous (Sigma Olomuc)- Jiri Pavlenka (Werder Brema) – Ondrej Kolar (Slavia Praga)

Difensori

David Zima (Slavia Praga) – Vladimir Coufal (West Ham) – Tomas Kalas (Bristol City) – Ales Mateju (Brescia) – Jan Boril (Slavia Praga) – Tomas Holes (Slavia Praga) – Pavel Kaderabek (Hoffeneim)- Ondrej Celustka (Sparta Praga)

Centrocampisti

Antonin Barak (Udinese) – Vladimir Darida(Hertha Berlino) – Lukas Masopust (Slavia Praga) – Jakub Jankto (Sampdoria) – Tomas Soucek (West Ham) – Alex Kral (Spartak Mosca) – David Paverla (Sparta Praga) – Lokas Provod (Slavia Praga)- Tomas Malinsky (Slavia Praga) – Ondrej Kudela (Slavia Praga)

Attaccanti

Michael KRmencik (PAOK) – Matej Vydra (Burnley) – Patrik Schick (Bayer Leverkusen) Tomas Pekjart (Legia Varsavia)

Tattica Squadra Repubblica Ceca Europei 2020

Lo schema tattico del CT Silhavy dovrebbe essere il 4-2-3-1. Vedremo, quindi una difesa a quattro e due mediani, Soucek (che si spinge molto in avanti) e il capitano Darida, e poi Jankto e Provod ali e Barak trequartista dietro all’unica punta Patrick Shick.

Dallo stato di forma di quest’ultimo, quindi, dipenderanno gran parte delle sorti della squadra. Le sue capacità di finalizzazione e i movimenti incontro per creare spazio per i tre che stanno a supporto saranno fondamentali per lo sviluppo della manovra offensiva della Repubblica Ceca.

Ci aspettiamo una squadra molto chiusa che riparta in modo rapido sui quattro giocatori offensivi e che non vada a pressare molto alto.

Staff Tecnico Squadra Repubblica Ceca Europei 2020

Commissario Tecnico:  Jaroslav Silhavy

Allenatore in Seconda: Tomas Galasek

Allenatore dei Portieri: Jan Stejskal

Preparatore Atletico: Michel Dufour

Descriviamo adesso la squadra Macedonia degli Europei 2020, che ovviamente non parte con i favori del pronostico. Appartiene al gruppo C, assieme a Olanda, Austria e Ucraina, che partono avvantaggiate, ma cercherà di onorare la competizione e dare tutto in campo.

La squadra del ct Angelovski può essere considerata la squadra materasso del torneo e già potrebbe ritenersi soddisfatta per la qualificazione storica agli Europei 2020. Il giocatore più rappresentativo è sicuramente Goran Pandev, uno dei pochissimi reduci del triplete dell’Inter di Mourinho del 2010, che a 37 anni ancora gioca e segna per il Genoa e per la sua nazionale.

L’entusiasmo per la qualificazione, però, può far volare la Macedonia che, non avendo nulla da perdere e giocando con poche pressioni addosso, potrebbe togliersi anche delle soddisfazioni.

Maglie Squadra Macedonia Europei 2020

La prima maglia della squadra Macedonia del Nord degli Europei 2020 vede la quasi totale presenza del rosso. La maglia, infatti, è quasi tutta rossa, con una striscia gialla sottile che fa da contorno ad un’ampia area ovale nella zona centrale. All’interno di questa area, vediamo delle fasce di rosso sbiadito che si alternano con strisce gialle.

I pantaloncini ed i calzettoni sono rossi, al netto di qualche piccola decorazione di colore giallo, come nella bandiera della nazione.

Possibili Convocati Squadra Macedonia Europei 2020

Riteniamo che, per i bookmakers, il miracolo del passaggio del primo turno da parte della Macedonia, sia un evento poco probabile. Ciononostante, la Macedonia del CT Angelovski si affida ai giocatori di maggior esperienza, tra cui alcune conoscenze del campionato italiano. Ci riferiamo ovviamente al capitano Pandev ma anche a Elmas che, nel Napoli, non ha sempre trovato spazio. Quando è stato utilizzato, ha fatto vedere le sue doti, come Nestorovski dell’Udinese.

C’è anche Stefan Ristovski, difensore in forza alla Dinamo Zagabria, che in passato ha militato anche nello Sporting Lisbona e in Frosinone, Latina e Bari. Un altro punto fermo della nazionale macedone è Enis Bardhi del Levante, centrocampista specializzato nei calci di punizione e negli assist.

Portieri

Stole Dimitrievski (Rayo Vallecano) – Dejan Iliev (Arsenal) – Risto Jankov (Rabotnicki Skopje) – Daniel Bozinovski (Sileks Kratovo)

Difensori

Darko Velkovski (HNK Rijeka) – Visar Musliu (MOL Fehervar) – Egzon Bejtulai (Shkendija) – Kire Ristevski (Ujpest) – Kristijan Tosevski (KF Tirana) – Gjoko Zajkov (Charleroi) – Ezgjan Alioski – (Leeds United) – Stefan Ristovski (D. Zagabria)

Centrocampisti

Arijan Ademi (D. Zagabria) – Darko Micevski (FK RFS) – Stefan Spirovski (AEK Larnaca) – Dusko Trajcevski (Doxa Katokopias) – Boban Nikolov (Lecce) – Eljif Elmas (Napoli) – Daniel Avramovski (Kayserispor) – Ennur Totre (Shkendija) – Ferhan Hasani (FK Partizan) – Tihomir Kostadinov (Ruzomberok)

Attaccanti

Enis Bardhi (Levante) – Ljupco Doriev (Shkendija) – Aleksandar Trajkovski (Mallorca) – Agim Ibraimi (Kukesi) – Stefan Ashkovski (Botosani) – Marjan Radeski (Akademija Pandev) – Goran Pandev (Genoa) – Krste Velkoski (FK Sarajevo) – Ilija Nestorovski (Udinese) – Ivan Trickovski (AEK Larnaca)

Lo schema tattico prevalentemente utilizzato dal commissario tecnico macedone è il 3-5-2, con Pandev e Nestorovski  come terminali offensivi d’attacco.  Ci aspettiamo una squadra che in fase di non possesso porti 6 o 7 giocatori dietro la linea della palla, molto accorta nella chiusura degli spazi. Non avendo, infatti, una difesa granitica, pensiamo che tutta la squadra supporti la fase difensiva, attaccando con pochi uomini e non andando a pressare alti gli avversari.

Nella fase offensiva, la squadra macedone si affida molto alle palle in attive e alle palle sporche messe nel centro dell’area, perché Pandev è sempre lì e la palla sa come metterla dentro.

Staff Tecnico Squadra Macedonia Europei 2020

Commissario Tecnico: Igor Angelovski

Allenatore in Seconda: Djengis Redjepi

Preparatore Atletico: Ivan Jovanovski

La squadra Ucraina degli Europei 2020 si trova nel raggruppamento C e dovrà giocarsi la qualificazione agli ottavi con Olanda, Austria e Macedonia.

Chi segue il calcio a livello internazionale non può fare a meno di conoscere e ricordare Andrij Shevchenko, ex giocatore del Milan e protagonista in Italia e in Champions. Adesso riveste il ruolo di commissario tecnico della nazionale Ucraina e si è portato un po’ di Italia, nominando Mauro Tassotti come suo vice.

Maglie Squadra Ucraina Europei 2020

La maglia della squadra Ucraina degli Europei 2020 vede la netta prevalenza del colore giallo, con il simbolo della squadra e lo stemma della Joma in celeste al centro del petto.  Alle estremità delle maniche vediamo una striscia sottile di colore celeste. Il collo prevede delle piccole strisce di colore celeste e nella parte frontale possiamo vedere delle decorazioni molto carine.

La seconda maglia dell’Ucraina come design è identica alla prima; cambiano solo i colori che sono alternati. Il colore predominante è infatti il blu chiaro mentre lo stemma della Joma, il colletto e le strisce ai bordi delle maniche sono gialli.

Possibili Convocato Squadra Ucraina Europei 2020

Il tecnico Andriy Shevchenko in questi anni ha attuato un grande sperimentalismo e quindi ha convocati tantissimi giocatori, con l’obiettivo di testarli e poi selezionarli per Euro 2020. Pertanto, pescherà da un insieme di giocatori molto ampio, anche se ovviamente ha alcuni pilastri imprescindibili per la sua squadra.

Ci saranno, infatti, sicuramente Oleksandr Zinchenko, difensore del Manchester City e Ruslan Malinovskyi, che nelle fila dell’Atalanta ha ricoperto la posizione di centrocampista o di attaccante facendo vedere dei numeri di alta scuola.

Portieri

Pyatov (Shakhtar) – Bushchan (Dinamo Kiev) – Trubin (Shakthar) – Lunin (Real Madrid)

Difensori

Matviyenko (Shakthar) – Kryvtsov (Shakhtar) – Bondar (Shakhtar) – Plastun (Gent) – Zabarnyi (Dinamo Kiev) – Syrota (Dinamo Kiev) – Cheberko (Osijek) – Mikolenko (Dinamo Kiev) – Zinchenko (Manchester City) – Sobol (Bruges) – Mykhailychenko (Anderlecht) – Karavaev (Dinamo Kiev) – Tymchyk (Dinamo Kiev)

Centrocampisti

Stepanenko (Shakhtar) – Sydorchuk (Dinamo Kiev) – Malinovskyi (Atalanta) – Kharatin (Ferencváros) – Makarenko (Kortrijk)
Shepelev (Dinamo Kiev) – Shaparenko (Dinamo Kiev) – Kovalenko (Atalanta) – Bezus (Gent)

Attaccanti

Konoplyanka (Shakhtar) – Tsygankov (Dinamo Kiev) – Yarmolenko (West Ham) – Marlos (Shakhtar) – Yaremchuk (Gent) – Júnior Moraes (Shakhtar) – Supryaha (Dinamo Kiev) – Zubkov (Ferencvaros) – Dovbyk (Dnipro)

Tattica Squadra Ucraina Europei 2020

Per Sheva la miglior difesa è l’attacco e un grandissimo attaccante come lui è ferrato sull’argomento. Avendo a disposizione diversi giocatori di buona tecnica dalla trequarti in su, probabilmente schiererà la squadra con il modulo 4-2-3-1 oppure 4-1-4-1. E’ un allenatore abbastanza spregiudicato, quindi vorrà sfruttare le sue bocche di fuoco e schierare diversi giocatori tecnici sul campo; quindi prevediamo tre o addirittura quattro giocatori a supporto della punta Yaremchuk.

In fase di possesso, i terzini saliranno sulla linea dei centrocampisti, lasciando due soli uomini in difesa ed il centrocampo si posizionerà a rombo, con Stepanenko vertice basso,Zinchenko e Malinovskyi sui lati, Marlos vertice alto pronto a pressare gli avversari.

In fase di non possesso ci aspettiamo una squadra che si schieri con un 4-5-1 in cui ognuno occupa la sua zona di campo. Nelle transizioni offensiva la squadra procederà in modo veloce verticalizzando subito sui giocatori offensivi attaccando gli spazi.

In fase di transizione negativa, ci aspettiamo una squadra che vada subito a pressare alto tentando di riconquistare il pallone; solo in caso di pericolo, i giocatori correranno in difesa.

L’Ucraina, quindi, si gioca il secondo posto con l’Austria perché l’Olanda parte da un livello tecnico superiore. Gli uomini di Sheva, al netto di un po’ di inesperienza dovuta alla giovane età, sono una buona squadra.

Staff Tecnico Squadra Ucraina Europei 2020

Commissario Tecnico: Andriy Schevchenko

Allenatore in Seconda: Mauro Tassotti

Allenatore dei Portieri: Pedro Jaro

Preparatore Atletico: Andrea Azzalin

Assistente Tecnico: Andrea Maldera

Analista video: Luigi Nocentini

Parliamo adesso della squadra Russia Europei 2020, che fa parte del gruppo D assieme a Belgio, Finlandia e Danimarca. Può darsi che la squadra agli ordini del tecnico Cercesov riesca a passare il turno come seconda oppure classificandosi tra le quattro migliori terze; non mettiamo limiti alla provvidenza.

Storicamente la Russia (che prima del 1989 era URSS) ha ottenuto risultati soddisfacenti nei campionati europei, vincendo il primo nel 1960, che è rimasto l’unico. Quella di oggi deve affrontare il problema del ricambio generazionale, visto che molte colonne portanti si sono ritirate e quindi la bravura del CT sarà fondamentale per creare un nuovo gruppo della nazionale.

I giocatori più rappresentativi sono Golovin e il capitano Artem Dzyuba, che ha segnato tre gol ai mondiali 2018. Se il tecnico gli darà spazio, anche Miranchuk dell’Atalanta ha dimostrato di essere un grande giocatore.

 

Maglie Squadra Russia Europei 2020

Per quanto riguarda la prima maglia della Russia degli Europei 2020, quando è stata presentata c’è stato un intoppo. Adidas infatti, ha inserito i bordi delle maniche a strisce con i colori della bandiera russa. Il problema è che ha inserito i colori al contrario (rosso, blu e bianco), per cui all’inizio la Russia si è rifiutata di far indossare questa maglia agli atleti. Adidas è corsa ai ripari per optare per una striscia completamente bianca all’estremità della manica e ha risolto la questione.

La maglia principale della discordia si presenta con la prevalenza del colore rosso, con il collo a v bianco, come lo stemma dell’Adidas e i polsini delle maniche. I pantaloncini sono bianchi con il rosso sui lati e i calzettoni di colore rosso.

La seconda maglia, invece, è prevalentemente bianca, con il rosso sulle spalle, sul collo a v e sullo stemma dell’Adidas. al centro del petto ci sono due strisce di colore blu e rosso, che con il bianco in sottofondo formano la bandiera russa, questa volta corretta. Tale motivo si presenta anche sui polsini delle macchine. I pantaloncini sono blu con qualche parte bianca e i calzettoni sono di colore bianco.

Possibili Convocati Squadra Russia Europei 2020

Come detto, la Russia ha visto diverse defezioni di giocatori importanti che hanno lasciato la nazionale per questioni di età per cui la nazionale Russa è un cantiere aperto e il ct deve scegliere i 26 da portare agli Europei tra una grande lista di nomi. Molto probabilmente il commissario tecnico attingerà da questa seguente lista.

Portieri

Marinato Guilherme (Lokomotiv Mosca) – Andrey Lunev (Zenit) – Anton Shunin (Dynamo Mosca) – Matvey Safonov (Krasnodar) -Yuri Dyupin (Kazan)

Difensori

Georgiy Dzhikia (Spartak Mosca) – Fedor Kudryashov (Antalyaspor) – Egor Sorokin (Krasnodar) – Andrey Semenov (Akhmat Grozny) – Ilya Kutepov (Spartak Mosca) – Igor Diveev(CSKA Mosca) – Roman Evgenjev (Dinamo Mosca) – Aleksandr Zhirov (Sandhausen) – Ilya Samoshnikov (Kazan) – Yuri Zhirkov (Zenit) – Mario Fernandes (Cska Mosca) – Vjacheslav Karavaev (Zenit) – Sergey Petrov (Krasnodar) – Dmitri Zhivoglyadov (Lokomotiv Mosca)

Centrocampisti

Daniil Fomin (Dinamo Mosca) – Maksim Mukhin (Lokomotiv Mosca) – Roman Neudstader (Dinamo Mosca) – Ivan Oblyakov (Cska Mosca) – Magomed Ozdoev (Zenit) – Ilzat Ahmetov (CSKA Mosca) – Aleksander Golovin (Monaco) – Roman Zobnin (Spartak Mosca) – Aleksander Erokhin (Zenit) – Daler Kuzyaev (Zenit) – Zelimkham Bakaev (Spartak Mosca) – Konstantin Kuchaev (Cska Mosca) – Aleksey Miranchuk (Atalanta) – Anton Miranchuk (Lokomotiv Mosca)

Attaccanti

Denis Cheryshev (Valencia) – Aleksey Ionov (Krasnodar) – Andrey Mostovoy (Zenit) – Reziuan Mirzov (Khimki) – Artem Dzyuba (Zenit) – Aleksandr Sobolev (Spartak Mosca) – Fedor Smolov (Lokomotiv Mosca) – Anton Zabolotny (Sochi) – Nikolay Komlichenko (Dinamo Mosca) – Fedor Chalov (CSKA Mosca) – Rifat Zhemaletdinov (Lokomotiv Mosca)

La Russia del ct Cercesov si schiera con un 4-2-3-1, con i terzini che restano molto alti per andare in sovrapposizione e partecipare alla manovra e i mediani, invece, molto bloccati. I quattro giocatori preposti per la fase offensiva hanno una buona qualità (specialmente Golovin, Cheryshev e Miranchuk) e di solito i trequartisti si accentrano per far salire i terzini.

In fase di non possesso la squadra si schiaccia sulla trequarti e gli attaccanti pressano molto anche se la transizione positiva spesso si affida a lanci frettolosi. In genere la squadra è educata tatticamente e non è predisposta alla costruzione dal basso ma si affida spesso al lancio lungo.

Staff Tecnico Squadra Russia Europei 2020

Commissario Tecnico:  Stanislav Cherchesov

Allenatore in Seconda: Miroslav Romashchenko

Allenatore dei Portieri: Gintaras Stauce

Preparatore Atletico: Paulino Granero