Author

Redazione Mondiali.it

Browsing

Tra un anno esatto, assisteremo ad un’edizione della Coppa del Mondo molto particolare. Per la prima volta nella storia, infatti, i mondiali si giocheranno in Qatar e in autunno inoltrato. Una scelta dettata dall’ovvio fatto che, a quelle latitudini, è impossibile giocare in estate per via delle temperature troppo alte per una partita di calcio.

L’Italia, fresca vincitrice dei campionati europei nella magica notte di Wembley, in cui ha sconfitto i padroni di casa, avrebbe dovuto essere una delle favorite per la vittoria finale ma, come sappiamo, le cose si sono un po’ complicate.

Il cammino dell’Italia verso Qatar 2022 è in salita

 Se l’Italia parteciperà ai Mondiali di Calcio o sarà nuovamente esclusa com’è successo quattro anni fa, lo scopriremo solo a marzo. Il cammino degli Azzurri verso Qatar 2022 è stato compromesso nelle ultime partite. La squadra di Roberto Mancini è sembrata stanca e appannata. Inoltre, una serie di infortuni dei giocatori simbolo come Spinazzola, infortunatosi nei quarti di finale, e le assenze di Verratti e Immobile hanno privato di quegli elementi necessari ad essere pericolosi davanti alla porta. Inoltre, nelle partite decisive con la Svizzera, Jorginho ha sbagliato due rigori.

E così, l’Italia dovrà giocarsi la qualificazione ai playoff: 12 squadre si contenderanno i tre posti vacanti riservati. Squadre per lo più abbordabili, ma il sorteggio può riservare dei pericoli: soprattutto il Portogallo di Cristiano Ronaldo e quella Svezia che già ci eliminò quattro anni fa.

Tuttavia, i siti specializzati in scommesse sportive e calcolo delle probabilità, come Odds Anywhere, sono fiduciosi che l’Italia possa qualificarsi al Mondiale e la indicano anche come possibile outsider per la vittoria.

Nessuna grande favorita, ma lo spettacolo non mancherà

 In attesa di conoscere il destino dell’Italia, come procede la marcia di avvicinamento delle squadre favorite alla Coppa del Mondo? Le due squadre più convincenti, finora, sono Brasile e Francia. Il Brasile sta dominando il girone CONMEBOL, vale a dire quello riservato alle squadre sudamericane. Dopo 13 partite, ha raccolto ben 35 punti e subìto solo 4 reti. E l’esperienza ci insegna che quando il Brasile difende bene, non può che essere tra le favorite.

La Francia, dal canto suo, pur non esprimendo mai un gioco spettacolare, dispone di una squadra con tantissimi campioni, basti pensare a Varane in difesa, Pogba a centrocampo e al trio d’attacco Griezmann-Benzema-Mbappè.

E poi c’è l’Inghilterra: vedremo se riuscirà a trasformare in successo quella rabbia sportiva dettata dall’aver perso la finale dell’Europeo in casa contro l’Italia. Da tanti anni ha una squadra costruita per vincere, ma poi si rivela sempre una delusione per chi punta su di lei.

Altre squadre che potrebbero dire la loro in ottica vittoria finale, se dovessero arrivare molto in forma, sono Spagna, Germania, Belgio e Olanda. Nessuna di loro parte coi favori del pronostico, ma se dovessero finire in una parte di tabellone agevole, potrebbero giocarsi le loro possibilità di vittoria in finale.

Tutti coloro che amano il fantacalcio sanno che, dopo il turno infrasettimanale, riprende velocemente il campionato e le Partite di 30-31 Ottobre e 1 Novembre di Serie A rientrano in questa casistica. Al momento, le maggiori accreditate per lo scudetto sono Milan e Napoli e i rossoneri, nell’undicesima giornata, dovranno affrontare la trasferta all‘Olimpico contro la Roma.

La squadra di Pioli finora ha sempre vinto, tranne nella gara in casa della Juventus, in cui ha rimediato un pareggio e sembra aver trovato una buona organizzazione e un buon sincronismo tra i reparti. La Roma di Mourinho, però, è una squadra ostica, che dispone di buone individualità e può mettere in difficoltà chiunque, come sa bene la Juventus. Sarà, molto probabilmente, una partita molto intensa e combattuta tra due buone squadre.

Partite 30-31 Ottobre 1 Novembre Serie A – Big Match Roma vs Milan

Mourinho dovrebbe schierare gli undici titolari e si avvarrà del 4-2-3-1, ormai consolidato, con Abraham come unica punta, sostenuto da Zaniolo, Pellegrini e Mkhitaryan. Se nessuno si farà male a partita in corso, come a volte capita a Zaniolo, il tasso tecnico della squadra in campo sarà molto elevato, soprattutto in attacco.

Il Milan di Pioli recupera qualche indisponibile, come Kjaer che torna a comandare al centro della difesa e Diaz, ormai negativo al Coronavirus, che riprende il suo posto sulla trequarti. Lo schema è il solito 4-2-3-1, con Ibrahimovic che agirà nel ruolo di punta centrale, con il suo strapotere fisico e la sua grande tecnica individuale.

Partite 30-31 Ottobre 1 Novembre Serie A – Le Probabili Formazioni

Roma(4-2-3-1): Rui Patricio; Ibanez, Mancini, Vina, Karsdorp; Cristante, Veretout; Pellegrini, Zaniolo, Mkhitaryan; Abraham;

Milan(4-2-3-1): Tatarusanu; Kjaer, Tomori, Calabria, Theo Hernandez; Kessie, Tonali; Diaz, Leao, Saelemaekers; Ibrahimovic;

Confronta Le Quote

 

Le Altre Partite

Il Napoli, che condivide il primato in classifica con i rossoneri, affronta il derby campano contro la Salernitana, senza poter disporre di Osimhen, infortunato in allenamento. Malgrado questa assenza sia pesante, ha comunque una rosa che può vincere abbastanza agevolmente contro i vicini di casa. L’Inter incontra l’Udinese in casa e sarà, come al solito, una sfida non facile mentre la Juve dovrà vincere a Verona, altrimenti rischia di distaccarsi dalla vetta della classifica.

In tabella ci sono tutte le partite dell’undicesima giornata di Serie A.

Squadra 1Squadra 2
AtalantaLazio
VeronaJuventus
TorinoSampdoria
InterUdinese
FiorentinaSpezia
GenoaVenezia
SassuoloEmpoli
SalernitanaNapoli
RomaMilan
BolognaCagliari

Tutti i sostenitori della nazionale italiana hanno apprezzato e notato l’importanza del secondo portiere dell‘Italia di Mancini nel corso di Euro 2020 e nell’intervista a Intervista a Sirigu si parla di quei momenti e di molto altro. L’estremo difensore del Genoa, infatti, nel corso della chiacchierata con Repubblica, discute soprattutto di nazionale, oltre che della sua attuale squadra e del Torino.

Intervista a Sirigu – Le Sue Parole

La prima domanda è relativa al suo ruolo di motivatore e Sirigu dice che è nato grazie alla sua esperienza in azzurro, che gli ha fatto capire l’importanza di avere un gruppo coeso , dove tutti remano nella stessa direzione. La scalata del ranking è molto importante perché consente all’Italia di partire come testa di serie ai prossimi Mondiali ma prima c’è da affrontare la sfida Italia-Svizzera.

Questa partita è, infatti, fondamentale per raggiungere la qualificazione ai Mondiali 2022 in Qatar e quindi è una sfida da vincere; in assenza della vittoria, il ranking azzurro perde di significato e di importanza.

Il portiere parla poi degli allenatori avuti in nazionale, da cui è mancato solo per il periodo in cui il CT è Ventura e afferma che il cambio di passo con Mancini è evidente. Non si era mai vista, infatti, una squadra azzurra così spettacolare e i risultati le hanno dato ragione; tutto questo è stato possibile grazie alla propensione a giocare per divertirsi di tutti e anche per le buone individualità a centrocampo.

L’Italia ha cambiato mentalità, adesso anche all’estero se ne sono accorti e non la giudicano come una squadra difensivista ma la guardano da un’ottica diversa; per merito dell’allenatore e dei tanti giocatori adatti al possesso palla prolungato. Un neo relativo al calcio italiano è quello del lancio dei giovani e Sirigu porta l’esempio della Spagna che ha lanciato Gavi senza che lui abbia sofferto l’ansia dell’esordio. In Italia ciò di solito non accade di frequente, anche se c’è un miglioramento.

Gli ultimi tre portieri della nazionale, tra cui lo stesso Sirigu, sono passati dal PSG e l’estremo difensore del Genoa, a tal riguardo, dice che il club ha avuto una crescita spaventosa; che non è dovuta solo alla grande potenza economica del club ma anche a un buon lavoro della dirigenza. Sui fischi a Donnarumma, il suo secondo ovviamente non li ha approvati, perché stava giocando la nazionale.

Per quanto riguarda la sua carriera, si dice felice di aver militano in due squadre storiche, come Torino e Genoa e guarda con un po’ di diffidenza sia la Superlega che, soprattutto, il Mondiale ogni due anni. Sull’eliminazione con la Svezia, per Sirigu è stata una sofferenza, pur non avendola vissuta in prima persona perché non era tra i convocati. Deve essere un monito per la sfida interna contro la Svizzera, in cui si spera di cancellare quella brutta pagina e approdare ai Mondiali Qatar 2022.

Si procede anche con il campionato inglese e le Partite di Premier League 30-31 Ottobre e 1 Novembre, che regalano anche la sfida tra Tottenham e Manchester United. Le due squadre speravano di trovarsi in posizioni di classifiche più alte rispetto a quelle attuali e vengono entrambe da una sconfitta.

Gli Spurs, infatti, nella nona di campionato hanno perso in casa del West Ham e hanno quindici punti mentre lo United ha rimediato una manita da parte del Liverpool all’Old Trafford. Si tratta della seconda sconfitta consecutiva e della terza nelle ultime cinque partite; un’altra debacle contro il Tottenham metterebbe ancor di più a rischio la panchina del norvegese Solskjaer, la sui situazione è complicata anche per il nervosismo di CR7.

Considerando la classifica, l’incontro più importante della giornata è la sfida tra Liverpool e Brighton, con i secondi della classe che ospitano i quinti in classifica. La squadra di Klopp viene da due vittorie consecutive, tra cui il cinque a zero ai danni dello United mentre il Brighton ha perso contro il City e non vince da quattro turni.

 

Partite Premier League 30-31 Ottobre e 1 Novembre – Big Match Liverpool vs Brighton

Il tecnico Klopp schiera la sua squadra con il 4-3-3, con in attacco Salah, Mane e Jota e vuole continuare la rincorsa al Chelsea, che ha solo un punto in più rispetto ai Reds. Nella scorsa stagione, gli ospiti hanno vinto per uno a zero ma i Rossi quest’anno sembrano rigenerati rispetto a un anno fa.

Potter utilizza lo stesso schema tattico del rivale e in attacco si affida a Gross, Maupay, Trossard, sperando di invertire il trend dell’ultimo mese, in cui non ha mai vinto.

Le Probabili Formazioni

Liverpool (4-3-3): Alisson; Van Dijk, Alexander-Arnold, Matip, Robertson; Fabinho, Henderson, Keità; Mane, Salah, Jota.

Brighton(4-3-3): Steele; Burn, Duffy, Cucurella, Veltman; Moder, Mwepu, Lallana; Maupay, Trossard, Gross;

Confronta le Quote

 

Le Altre Partite

La capolista Chelsea affronta la trasferta contro il Newcastle, squadra ampiamente alla portata della capolista, che vuole mantenere il primato. Per i padroni di casa ci sono poche possibilità di ottenere qualche punto ma nel calcio tutto può succedere.

Squadra 1Squadra 2
LeicesterArsenal
BurnleyBrentford
LiverpoolBrighton
Manchester CityCrystal Palace
NewcastleChelsea
WatfordSouthampton
TottenhamManchester United
NorwichLeeds
Aston VillaWest Ham
WolvesEverton

Non sempre è facile custodire un segreto e, a volte, forse non c’è nemmeno la volontà di farlo e questo sembra il caso del Pallone d’Oro 2021 a Lewandowski, che sembra ormai deciso. Secondo il giornale spagnolo Marca, infatti, il bomber polacco del Bayern Monaco avrebbe vinto questo prestigioso riconoscimento, posizionandosi davanti a Lionel Messi, contro le previsioni.

Le votazioni si sarebbero concluse domenica scorsa e, pur mancando ancora un mese esatto dalla premiazione, che avrà luogo il 29 novembre, sembra che il nome del vincitore sia ormai venuto fuori. Il polacco, quindi, dovrebbe essere il successore di Messi, che ha vinto il premio nel 2019; l’anno successivo, come tutti ricordiamo, per via del Covid il riconoscimento non è stato assegnato a nessuno e l’idea era che Lewa lo avrebbe meritato, essendo stato il protagonista della vittoria della Champions dei bavaresi. E’ da ricordare, inoltre, che ha battuto il lunghissimo record di reti segnare in Bundesliga in una stagione della leggenda del calcio tedesco e mondiale Gerd Muller.

Pertanto, la giuria ha forse deciso di consegnarli il trofeo considerando anche quanto fatto nella scorsa stagione, visto che quest’anno c’è chi ha vinto più di lui a livello di club e nazionale. A ogni modo, come il suo tecnico al Beyern, Nagelsmann, ha sottolineato, negli ultimi tre anni non c’è stato uno che ha segnato come lui e quindi merita il premio.

Pallone d’Oro 2021 Lewandowski – La Classifica di Marca

Secondo Marca, il favoritissimo per l’edizione 2021, Leo Messi, si è classificato al secondo posto; la vittoria in Coppa America con l’Argentina e i numerosi gol con il Barca, assieme al suo passaggio al PSG non sono, quindi bastati per fargli collezionare il trofeo per la sesta volta.

Al terzo posto c’è Karin Benzema, che negli anni ha dimostrato di essere uno dei migliori attaccanti in assoluto e si è ripreso il posto in nazionale. L’asso del Liverpool, ex romanista, Salah si è classificato in quarta posizione, soprattutto per le prestazioni relative all’inizio di questa stagione, in cui sta deliziando il mondo con le sue grandi giocate.

Il primo tra i cinque azzurri è Jorginho e molti si sarebbero aspettati un posizionamento più elevato. Il faro del centrocampo del Chelsea e dell’Italia, ha, infatti, vinto la Champions League e la Supercoppa Europea con i Blues ed è stato uno dei più grandi artefici della vittoria dell’Italia di Euro 2020. Per questo motivo, era uno dei favoritissimi per la vittoria finale.

Cristiano Ronaldo, fresco di passaggio al Manchester United, si è piazzato al nono posto, tra Haaland e De Bruyne e sarà sicuramente deluso, perché lui vuole vincere sempre tutto. Gli altri due azzurri posizionatisi tra i primi venti sono Donnarumma e Chiellini. L’estremo difensore dell’Italia di Mancini, eletto miglior giocatore di Euro 2020, ha raggiunto l’undicesimo posto; mentre il difensore della Juve e della nazionale è tredicesimo e dimostra che anche a 37 anni si può ancora essere decisivi.

Il campionato spagnolo riparte senza Koeman, visto che il Barcellona ha cambiato allenatore, e le Partite della Liga di 30-31 Ottobre e 1 Novembre per la dodicesima giornata. Per l’occasione, i Blaugrana affronteranno, con il nuovo allenatore ad interim, l’Alaves, che viene da due vittorie consecutive e si è parzialmente tolto dalla zona retrocessione.

Il Real Madrid, invece, è balzato al secondo posto ma ha una partita in meno rispetto al Real Sociedad e si appresta ad affrontare la trasferta contro l’Elche; Carlo Ancelotti deve riscattare il passo falso dell’undicesima giornata, rappresentato dal pareggio casalingo contro l’Osasuna. Dall’altro lato, l’Elche non vince da tre turni quindi i Blancos hanno ottime possibilità di tornare alla vittoria.

La capolista Real Sociedad viene da una vittoria contro il Celta Vigo, con cui si è portata alla testa del ranking e ora deve affrontare in casa l’Atletico Bilbao, che viene da un pareggio in casa dell’Espanyol.

Il match che sembra essere il più combattuto è, però, quello tra Atletico Madrid e Betis, con i padroni di casa che vengono da due pareggi consecutivi e vogliono tornare alla vittoria; gli ospiti, invece, hanno collezionato tre vittorie consecutive.

Partite Liga 30-31 Ottobre e 1 Novembre – Big Match Atletico Madrid vs Betis

Simeone si schiera con il 3-5-2, con in attacco la coppia Suarez e Griezmann e Trippier e Carrasco sugli esterni. In mezzo, dovrebbe trovare spazio l’ex udinese De Paul.

Il Betis, invece, si schiera con il 4-3-3, con il trio d’attacco formato da Tello, Willian Jose e Fekir, per continuare la serie di vittorie e il buon campionato, che ha portato la squadra al secondo posto, con Real Madrid e Siviglia.

Le Probabili Formazioni

Atletico Madrid(3-5-2): Oblak; Hermoso, Gimenez, Felipe; Herrera, De Paul, Carrasco, Trippier, Koke; Suarez, Griezmann;

Betis(4-3-3): Silva; Pezzella, Bellerin, Bartra, Miranda; Canales, Carvalho, Rodriguez; William Jose, Tello, Fekir.

Confronta le Quote

                                    Atletico Madrid vs Betis

Le Altre Partite

Il campionato spagnolo si sta rivelando molto bello e competitivo, visto il grande numero di squadre che si trovano in vetta a una classifica molto corta. Nella seguente tabella, c’è il quadro di tutte le sfide della dodicesima giornata della Liga Spagnola.

Squadra 1Squadra 2
ElgheReal Madrid
SivigliaOsasuna
ValenciaVillareal
BarcellonaAlaves
CadiceMaiorca
Atletico MadridBetis
GetafeEspanyol
Real SociedadAtletico Bilbao
VallecanoCelta Vigo
LevanteGranada

 

Il campionato tedesco riparte dopo la coppa di Germania e le partite della Bundesliga di 29-30-31 Ottobre sono valide per la decima giornata. Il Bayern Monaco è sempre al comando, con un punto in più rispetto al Dortmund ma viene da una sonora sconfitta per cinque a zero in Coppa di Germania in casa del Mönchengladbach; che ha scioccato tutti e, in particolare, l’attaccante Muller.

A ogni modo, i bavaresi sanno che bisogna pensare alla prossima e si preparano ad affrontare la trasferta in casa della Union Berlin, che occupa il quinto posto in classifica. Un’altra sfida importante è quella tra il Borussia Dortmund e il Colonia. I padroni di casa, al secondo posto in classifica, sono reduci da tre vittorie di fila e vogliono continuare su questi ritmi; gli ospiti, invece, stazionano all’ottava posizione, non vincono da due turni e nella scorsa gara hanno raccolto un pareggio casalingo contro il Leverkusen.

 

Partite Bundesliga 29-30-31 Ottobre – Big Match Union Berlin vs Bayern Monaco

Per la trasferta di Berlino, il tecnico dei bavaresi Fischer dovrebbe affidarsi al 4-2-3-1, con il bomber polacco Lewandowski al centro dell’attacco e il trio Sane, Muller e  Gnabry a supporto. Con questa squadra, il Bayern vorrà far dimenticare velocemente la brutta figura del turno di Coppa di Germania.

I padroni di casa dell’Union Berlin, invece, si schierano con il 3-4-2-1, con Becker in avanti e Khedira e Kruse dietro il centravanti. In mezzo al campo dovrebbero, invece, esserci Oztunali e Mohwald.

Partite Bundesliga 29-30-31 Ottobre – Le Probabili Formazioni

Union Berlin(3-4-2-1): Luthe; Friedrich, Knoche, Baumgartl; Trimmel, Oztunali, Mohwald, Giesselmann; Khedira, Kruse; Becker.

Bayern Monaco(4-2-3-1): Neuer; Pavard, Upamecano, Sule, Davies; Kimmich, Goretzka; Gnabry, Muller, Sane; Lewandowski.

Confronta le Quote

 

Le Altre Partite

Oltre alle suddette partite, ci sono anche altre sfide importanti, tra cui quella tra il Leverkusen e il Wolfsburg. I padroni di casa vengono da una brutta batosta di cinque reti a una per mano della capolista e da un pareggio in casa del Colonia; gli ospiti, invece, sono reduci da ben quattro sconfitte consecutive, che li hanno portati fuori dalla zona di vertice.

In tabella c’è il riepilogo di tutti gli incontri di giornata.

Squadra 1Squadra 2
HoffenheimHertha
ArminiaMagonza
DortmundColonia
FriburgoFurth
LeverkusenWolfsburg
Union BerlinBayern Monaco
FrancoforteLipsia
AugustaStoccarda
MonchengladbachBochum

Il campionato francese riprende e le Partite Ligue1 29-30-31 Ottobre sono valide per la dodicesima e vedono il PSG ospitare in casa, al Parco dei Principi, il Lilla. I parigini sono saldamente al comando della classifica, con ben sette punti di vantaggio nei confronti del Lens mentre i campioni di Francia in carica sono al decimo posto del ranking.

La squadra di Pochettino viene da un pareggio esterno a Marsiglia, in occasione del quale si è infortunato Verratti, e vuole riprendere a vincere, per consolidare il primato del gruppo. Il Lilla, invece, viene da un pareggio in casa contro il Brest e non vince da due turni; difficilmente prenderà i tre punti a Parigi ma nel calcio tutto può succedere.

Partite Ligue1 29-30-31 Ottobre – Big Match PSG vs Lilla

Pochettino ha sempre un grande imbarazzo della scelta, in tutti i ruoli e la rosa gli consente di sopperire a eventuali defezioni. Lo schema questa volta è il 4-2-3-1, con Mbappé nel ruolo di punta centrale, supportato da Messi, Neymar e Di Maria. Non ci sarà Verratti, infortunato, e nella mediana ci sarà spazio per Herrera e Gueye. Il ballottaggio infinito del portiere vede, per l’occasione, Navas favorito su Donnarumma.

Il Lilla, invece, si schiera con il più canonico 4-4-2, con la coppia d’attacco formata da  David e Yilmaz.

Le Probabili Formazioni

PSG(4-2-3-1): Navas; Marquinhos, Kimpembe, Mendes, Kehrer; Herrera, Gueye; Neymar, Messi, Di Maria; Mbappé;

Lilla(4-4-2):Grbic; Celik, Fonte, Djalo, Mandava; Ikoné, André, Renato Sanches, Bamba; David, Yilmaz.

Confronta le Quote

                                                      PSG vs Lilla

 

Le Altre Partite

Oltre all’impegno della capolista, ci sono altre sfide interessanti, tra cui ricordiamo in particolare Lione-Lens e Angers-Nizza. Il Lione viene da una sconfitta contro il Nizza per tre reti a due e ospita la seconda della classe, il Lens, che nella scorsa giornata ha ottenuto una vittoria per quattro a uno contro il Metz. L’Angers ha perso un po’ quota, non vince da due turni e nella scorsa sfida ha rimediato una pareggio in casa del St. Etienne. Il Nizza, invece, è terza e viene da un pareggio casalingo contro il Marsiglia, nella partita di recupero della terza giornata.

In tabella c’è il dettaglio delle sfide della dodicesima giornata di Ligue1.

Squadra 1Squadra 2
PSGLilla
MetzSt. Etienne
LioneLens
AngersNizza
BodreauxReims
MontpellierNantes
StrasburgoLorient
TroyesRennes
BrestMonaco
ClermontMarsiglia

 

Quando le prestazioni negative non accennano a diminuire, chi paga è sempre il tecnico e questo è il caso dell’Esonero di Koeman dal Barcellona. L’ultima sconfitta contro il Rayo Vallecano, infatti, ha causato la rottura definitiva del rapporto con la dirigenza, che ha pensato di cambiare per dare una scossa alla squadra. Quella che doveva essere la gara della ripresa, dopo il tonfo casalingo contro il Real Madrid, ha invece rappresentato la fine dei giochi.

I sei punti di distacco rispetto alla prima non sono un’enormità; il problema sta, però, nel fatto che ci siano ben otto squadre davanti ai blaugrana in classifica  e anche in Champions la situazione è tutt’altro che rosea.  Tutte queste prestazioni negative hanno, quindi, convinto il management a cambiare e lo stesso club ha ufficializzato l’esonero di Koeman sui social.

 

Esonero Koeman Barcellona – La Situazione

Per la sostituzione del tecnico Koeman, la società sembra intenzionata ad affidare la squadra a un grande ex della storia del Barcellona, Xavi Hernandez. Secondo la stampa iberica, manca solo l’ufficialità, anche perché l’ex centrocampista è attualmente alla guida della squadra Al-Sadd Calcio in Qatar; Xavi, però, avrebbe già dato l’assenso per tornare nel suo vecchio club in veste di allenatore e serve solo un po’ di tempo per negoziare l’addio con il suo attuale club.

La volontà di esonerare Koeman c’era già da un po’ di tempo e, in un primo momento, si è parlato di Jordi Cruijff, figlio del grande e indimenticato Johan; l’olandese, però, ha fatto sapere di non essere intenzionato, al momento, ad allenare il Barca. Il presidente Laporta, poi, aveva pensato anche a Pirlo ma la trattativa non è mai decollata. Ora sembra fatta per Xavi, che, assieme ad Iniesta, è stato il faro del centrocampo del Barca di Guardiola, anche se c’è anche l’opzione Gallardo del River Plate.

A ogni modo, è pronto il tecnico della squadra B, Sergi Barjuan, che sarà l’allenatore ad interim, in attesa, molto probabilmente, di Xavi. 

L’ultima partita della decima giornata del massimo campionato italiano è la sfida Napoli Bologna di Serie A del 28 Ottobre. Il Napoli di Spalletti dovrà vincere per tenere il passo del Milan, che, a seguito della vittoria casalinga contro il Torino, si è portato al primo posto in classifica. I partenopei vengono da un pareggio a reti bianche in casa della Roma e comunque hanno giocato bene anche all’Olimpico; per cui, dispongono dei mezzi tecnici necessari per ottenere i tre punti contro il Bologna.

I felsinei, invece, hanno rimediato una sconfitta contro il Milan, stazionano al decimo posto in classifica e stanno disputando un campionato più che dignitoso, esprimendo anche un buon gioco;  l’unico neo sono le diciannove reti subite, decisamente troppe in nove partite disputate.

Napoli Bologna Serie A 28 Ottobre – La Partita

Spalletti schiera il suo Napoli con il consueto 4-2-3-1, con Osimhen al centro dell’attacco e Zielinski, Lozano e Insigne a supporto della punta. In difesa ci sarà Rrahmani, per via dell’indisponibilità di Manolas e in porta potrebbe giocare Meret, per far rifiatare Ospina. A centrocampo, per la sfida interna contro il Bologna, c’è il ballottaggio tra Anguissa e Demme. 

Il tecnico Mihajlovic utilizza il 3-5-1-1, con Barrow come attaccante centrale, visto che Arnautovic non è stato convocato per infortunio. Dietro la punta ci sarà Orsolini, che ultimamente ha giocato poco; gli altri indisponibili per il tecnico serbo sono Soriano e Soumaro. Medel, come al solito, si occupa della regia della difesa a tre, assieme a Theate e a Binks. La linea di centrocampo, invece, sarà formata da Dominguez, Svanberg, Schouten, De Silvestri.

Le Probabili Formazioni

Napoli(4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Koulibaly, Rrhamani, Mario Rui; Ruiz, Anguissa; Zielinski, Insigne, Lozano; Osimhen;

Bologna(3-4-1-1): Skorupski; Medel, Theate, Binks; Dominquez, Svanberg, Schouten, De Silvestri, Hickey; Orsolini, Barrow.

Confronta le Quote

                                              Napoli vs Bologna