Author

Alberto Stocco

Browsing

Al San nicola verrà sperimentata la VAR (Video Assistant Referees)

L’amichevole Italia-Francia del San Nicola di Bari (foto: figc.it) sarà una sfida che rimarrà nella storia del calcio per la sperimentazione VAR (Video Assistant Referees), la cosiddetta moviola in campo, con la FIFA che ha deciso di effettuare in Italia il primo test con video assistenti arbitrali con l’obiettivo di supportare l’IFAB nella creazione di linee guida per l’implementazione del progetto e con l’intento di apportare miglioramenti al processo di revisione degli episodi controversi.

IL PRESIDENTE FIGC TAVECCHIO ALL’ADN KRONOS

“L’Italia è la prima nel mondo a sperimentarlo, questo e’ un grande riconoscimento che abbiamo ottenuto dalla Fifa. Sarà presente domani anche il presidente Infantino”.

IL TEST DI BARI

Si tratterà di uno speciale test in modalità ‘off-line’, in cui i video assistenti arbitrali comunicheranno con il direttore di gara senza però che il match venga interrotto per il controllo del video-replay.

In tribuna per l’occasione saranno presenti il Presidente FIFA Gianni Infantino e il vice Segretario Generale Zvonomir Boban, che domani, insieme all’arbitro della sfida Bjorn Kuipers, illustreranno alla stampa i primi riscontri sui test.

I CASI NEI QUALI VERRA’ UTILIZZATA LA VAR

  • Goal/non goal
  • Rigori
  • Espulsioni
  • Scambi di persona

Inizia questa sera (ore 21, diretta su Rai 1) la stagione della Nazionale targata Gian Piero Ventura

Il neo Ct farà il suo esordio sulla panchina azzurra a Bari, nella stessa città che due anni fa aveva tenuto a battesimo l’Italia dell’ex Commissario Tecnico Antonio Conte.

E anche stasera, come nel 2014 con l’Olanda (successo per 2-0 degli Azzurri grazie alle reti di Immobile e De Rossi), lo Stadio ‘San Nicola’ ospiterà un’amichevole ricca di fascino: l’Italia dovrà vedersela infatti con i vice campioni d’Europa della Francia, un grande classico del calcio internazionale già andato in scena in una finale Mondiale (2006) e in una finale Europea (2000) con un successo per parte.

LE PAROLE DEL CT IN CONFERENZA STAMPA

Nei 37 confronti disputati dalle due nazionali l’Italia (foto: figc.it) ha collezionato 18 vittorie, 10 pareggi e 9 sconfitte, l’ultima delle quali nel novembre di quattro anni fa a Parma (1-2).

Un importante test per gli azzurri in vista delle qualificazioni mondiali e dell’esordio, Israele-Italia, previsto fra 5 giorni ad Haifa.

I CONVOCATI DI VENTURA

Portieri: 1 Gianluigi Buffon (Juventus), 12 Gianluigi Donnarumma (Milan), 13 Federico Marchetti (Lazio);

Difensori: 14 Luca Antonelli (Milan), 4 Davide Astori (Fiorentina), 15 Andrea Barzagli (Juventus), 19 Leonardo Bonucci (Juventus), 3 Giorgio Chiellini (Juventus), 2 Mattia De Sciglio (Milan), 5 Angelo Obinze Ogbonna (West Ham), 25 Daniele Rugani (Juventus);

Centrocampisti: 21 Federico Bernardeschi (Fiorentina), 7 Giacomo Bonaventura (Milan), 6 Antonio Candreva (Inter), 16 Daniele De Rossi (Roma), 24 Alessandro Florenzi (Roma), 18 Riccardo Montolivo (Milan), 8 Marco Parolo (Lazio), 10 Marco Verratti (Paris Saint Germain);

Attaccanti: 20 Andrea Belotti (Torino), 17 Eder Citadin Martins (Inter), 22 Manolo Gabbiadini (Napoli), 11 Ciro Immobile (Lazio), 23 Leonardo Pavoletti (Genoa), 9 Graziano Pellè (Shandong Luneng).

Domani i convocati del Ct Ventura per le gare con Francia e Israele

Intorno alle ore 12 di domani, sabato 27 agosto, Gian Piero Ventura diramerà le sue prime convocazioni da Commissario Tecnico della Nazionale per l’amichevole con la Francia in programma giovedì 1 settembre a Bari (ore 21, diretta Rai 1) e per il match d’esordio nelle qualificazioni alla Coppa del Mondo FIFA di Russia 2018 che si disputerà il 5 settembre ad Haifa con i padroni di casa di Israele (ore 20.45, diretta Rai 1).
Gli Azzurri (foto: figc.it) si raduneranno nella serata di domenica al Centro Tecnico Federale di Coverciano al termine delle gare valide per la 2ª giornata del campionato di Serie A.


SCOPRI QUI TUTTO IL CALENDARIO DELL’ITALIA ALLE QUALIFICAZIONI MONDIALI 2018 >>

ROTTA SULL’ORIENTE, PERCHE’ I MONDIALI 2019 SI SVOLGERANNO IN CINA?

Cina o Filippine? Era questo il duello tra paesi per ospitare i Mondiali di basket del 2019.

L’ha spuntata il paese più popoloso del mondo (testimonial manco a dirlo Yao Ming) che ospiterà dunque la prossima Coppa del Mondo maschile, alla quale, tutti gli sportivi del Belpaese si augurano possa partecipare anche l’Italia.

Si giocherà a Pechino, Shanghai, Shenzhen, Guangzhou, Suzhou, Foshan, Wuhan e Donguan (foto: fiba.com).

CURIOSITA’

Perchè nel 2019? L’ultima edizione della FIBA World Cup in Spagna (vinta dagli Stati Uniti), si è tenuta nel 2014.

In Cina i Mondiali si svolgeranno nel 2019, la prima volta in anno dispari, questo per evitare coincidenze con i Mondiali di calcio.

Esordio anche per la nuova formula a 32 squadre. In precedenza erano 24.

LA MANO DI WANDA

Non è un caso se la Cina, di anno in anno acquisirà sempre maggiore potenza nella palla a spicchi, essendo sede dei Mondiali 2019.

Il Governo vuole usare gli sport più popolari per imporsi a livello globale, lo dimostrano anche gli investimenti nel calcio in Italia con il controllo di Inter e Milan: ma c’è di più.

Il colosso cinese dell’intrattenimento, Dalian Wanda, dopo aver fatto la spesa con Infront (rilevato il pacchetto di maggioranza per 1 miliardo e 50 milioni), ha stretto un accordo con la FIBA (Federazione internazionale pallacanestro), per promuovere tutti i suoi eventi fino al 2033, Mondiali compresi.

Per spingere il massimo evento intercontinentale, Wanda (fatturato 2014: 39,4 miliardi di dollari) ha pianificato promozioni in cinema, alberghi, con pacchetti mirati che saranno proposti anche in Europa.

Il gruppo infatti oltre ad operare nello sport nei diritti televisivi e di immagine, detiene infatti centri commerciali, portali e-commerce, alberghi, cinema, grandi magazzini.

IL CALENDARIO COMPLETO DELL’ITALIA ALLE QUALIFICAZIONI AI MONDIALI DI CALCIO DEL 2018

L’Italia di Gian Piero Ventura dovrà affrontare un compito non certo agevole nella qualificazioni ai Mondiali del 2018 che si terranno in Russia.

Girone durissimo per gli azzurri, penalizzati dal ranking Fifa: si qualifica la prima di ogni girone, e le seconde accederanno ai Mondiali soltanto tramite degli spareggi.

Per andare in Russia, nel Gruppo G gli azzurri del nuovo commissario tecnico (foto: figc.it) dovranno superare la Spagna, che comprende anche Albania, Israele, Macedonia e Liechtenstein.

IL CALENDARIO DEGLI AZZURRI NELLE QUALIFICAZIONI MONDIALI 2018

  • 5 settembre 2016: Israele-Italia ad Haifa
  • 6 ottobre 2016: Italia-Spagna a Torino
  • 9 ottobre 2016: Macedonia-Italia a Skopjie
  • 12 novembre 2016: Liechtenstein-Italia a Vaduz
  • 24 marzo 2017: Italia-Albania
  • 11 giugno 2017: Italia-Liechtenstein
  • 2 settembre 2017: Spagna-Italia
  • 5 settembre 2017: Italia-Israele
  • 6 ottobre 2017: Italia-Macedonia
  • 9 ottobre 2017: Albania-Italia