Tag

bielorussia

Browsing

Secondo successo per l’Italia ai Campionati Europei Femminili 2017, 3-1 (27-25, 25-18, 18-25, 25-21) contro la Bielorussia. Una vittoria molto importante perché qualifica aritmeticamente le azzurre alla fase successiva di Baku.  Stasera Chirichella e compagne avranno la grande opportunità di chiudere al primo posto la Pool B e accedere direttamente ai quarti di finale di EuroVolley 2017. Per farlo le ragazze di Davide Mazzanti dovranno ottenere almeno un punto nell’ultima sfida contro la Croazia (ore 18, diretta su RaiSport + Hd).

Nella gara contro la Bielorussia (quasi due ore di gioco) l’Italia non si è espressa al meglio, faticando in diversi momenti, ma è riuscita a tirarsi fuori da diverse situazioni non facili.

Con tenacia e caparbietà le ragazze di Mazzanti hanno reagito anche alla sfortuna, nel terzo set fuori De Gennaro per un problema alla schiena, ottenendo un successo molto pesante per la continuazione del torneo.

Tra le fila italiane da segnalare la grande prestazione di Paola Egonu autrice di ben 31 punti, davanti a Caterina Bosetti, Cristina Chirichella e Valentina Tirozzi tutte a quota 12. Rispetto alle avversarie la nazionale tricolore ha commesso 14 errori in più: 30 a 16.

PAOLA EGONU

“È stata una partita tosta, ma devo dire che c’è ancora più soddisfazione a vincere queste gare. Oggi abbiamo incontrato tante difficoltà, ma alla fine la squadra si è compattata e grazie sia al carattere che alle qualità tecniche siamo riuscite a ottenere il successo. Domani ci attende un altro incontro molto importante, quindi dobbiamo subito recuperare le energie per dare il massimo contro la Croazia. Vogliamo centrare subito i quarti, sin dall’inizio del torneo è stato il nostro principale obiettivo per questa fase.”

 

Nella Semifinale della Trentino Basket Cup, prima uscita ufficiale dell’estate 2017, l’Italia ha sconfitto la Bielorussia per 96-36. Il miglior realizzatore degli Azzurri è stato Luigi Datome con 14 punti. In doppia cifra anche Riccardo Cervi (11), Marco Belinelli (10), Ariel Filloy (10), Danilo Gallinari (10) e Stefano Tonut (10).

I 60 punti di scarto rifilati ai bielorussi eguagliano il 99-39 contro la Svizzera nel torneo di preparazione all’Europeo del 1965 ed entrano al quarto posto nella storia delle migliori vittorie Azzurre.

“Un buon primo test – ha detto il CT Ettore Messina -, è stata una partita che i ragazzi hanno ben interpretato con umiltà e voglia di fare le cose insieme. Siamo riusciti a dare minutaggio a tutti e speriamo di continuare a migliorare nel test di domani.”

europeo

Rotazioni ampie e spazio a tutti i 12 scelti dal CT Messina per la prima delle 12 gare che avvicinano a EuroBasket 2017 (31 agosto – 17 settembre). Questa sera sono rimasti fuori Awudu Abass, Amedeo Della Valle, Paul Biligha, Filippo Baldi Rossi e Luca Vitali.

Nell’altra semifinale i Paesi Bassi hanno sconfitto l’Ucraina 70-65.

Il tabellino

Italia-Bielorussia 96-36 (28-13, 12-9, 29-5, 27-9)
Italia: Hackett 5 (1/2), Belinelli 10 (1/2, 2/6), Aradori 3 (0/3, 1/2), Filloy 10 (2/4, 2/2), Gallinari 10 (2/3, 2/2), Melli 8 (0/2, 2/3), Cusin 4 (2/2), Cervi 11 (3/3), Cinciarini 5 (1/1, 1/1), Tonut 10 (3/3, 1/2), Burns 6 (3/4, 0/1), Datome 14 (2/3, 2/4). All: Messina
Bielorussia: Tatur (0/1, 0/1), Korzh (0/1 da tre), Vabishchevich 2 (1/3, 0/3), Sitnik 5 (0/2, 1/4), Kudrautsau 2 (1/2, 0/1), Salash (0/2, 0/1), Meshcharakou 4 (2/3), Parakhouski 1 (0/6), Liutych 14 (2/5, 2/3), Beliankou, Paliashchuk 4 (0/1, 0/1), Ovsepyan ne, Semianiuk 2 (1/5), Vashkevich 2 (1/3). All: Krutsikau
Note. Tiri da due Ita 20/31, Bie 8/34; Tiri da tre Ita 13/23, Bie 3/14; Tiri liberi Ita 17/23, Bie 11/16. Rimbalzi Ita 35, Bie 27. Assist Ita 32, Bie 3.

Esordio vittorioso per l’Italia di basket agli Europei femminili in corso in Repubblica Ceca. Nella prima gara del Gruppo B, le azzurre hanno superato la Bielorussia 80-60 (18-16, 20-12, 26-12, 16-20).

La miglior marcatrice azzurra è stata Giorgia Sottana con 20 punti, in doppia cifra anche Cecilia Zandalasini (18) e Macchi (11). Domani l’Italia torna in campo per affrontare la Turchia, alle ore 20:30.

Nel gruppo delle azzurre figurano anche Slovacchia e Turchia, quest’ultima prossima avversaria dell’Italia domani sera (20.30), mentre il match contro le slovacche è in programma lunedì.

il CT andrea capobianco

“C’era un po’ di tensione in avvio – ha commentato Andrea Capobianco – ma poi abbiamo iniziato a fare le cose che avevamo preparato e la partita si è messa in discesa. Hanno pagato le nostre strategie, senza dubbio, ma nei momenti di difficoltà è venuto fuori il grande cuore delle ragazze. Il talento in questa squadra è distribuito tra giovani e più esperte e quando parlo di talento non mi riferisco ai punti segnati. Tutte sanno mettersi a disposizione del gruppo, con un rimbalzo, un blocco, un recupero. Oggi si è visto. L’Europeo è appena iniziato, pensiamo già alla Turchia. Ma siamo partiti col piede giusto”.

Come due anni fa, l’EuroBasket Women della Nazionale Femminile parte dalla sfida con la Bielorussia. Nel 2015, in Romania, le Azzurre vennero sconfitte 76-85 dopo un overtime, beffate a fil di sirena dei tempi regolamentari dal canestro rocambolesco di Likhtarovich.

Tante cose sono cambiate da quel giorno. La squadra Azzurra è ora allenata da Andrea Capobianco e ha dominato il girone di qualificazione all’Europeo 2017 chiudendo prima con un turno di anticipo davanti a Montenegro e Gran Bretagna. L’Italia si presenta alla rassegna continentale con rinnovate ambizioni e dopo aver ritrovato giocatrici importanti, con un organico rinnovato per cinque dodicesimi rispetto al 2015 (Cinili, De Pretto, Penna, Macchi, Zandalasini).

Le Azzurre sono state inserite nel girone B, che si gioca a Hradec Kralove, città di 100.000 abitanti che dista 94 chilometri da Praga.

Domani alle 12.30 (diretta su SkySport2) alla “Hradec Kralove Arena” (impianto che può ospitare 6.200 spettatori), la squadra di Capobianco esordisce contro la Bielorussia: sabato si torna in campo alle 20.30 per affrontare la Turchia e lunedì per sfidare la Slovacchia (ore 20.30). La prima classificata del girone B passa direttamente ai quarti (la fase finale si gioca tutta a Praga), la quarta è eliminata, la seconda e la terza incrociano negli ottavi di finale terza e seconda del girone A (Spagna, Ungheria, Ucraina, Repubblica Ceca).

“Siamo arrivati al termine di un lungo percorso – ha detto Andrea Capobianco – e ora siamo pronti. Le ragazze hanno interpretato al meglio questo raduno e ora possiamo affrontare l’EuroBasket Women con la serenità di chi sa di aver lavorato tanto e bene. La Bielorussia è una squadra pericolosa, lo sappiamo, ed è da tanti anni ai vertici del basket mondiale. In attacco cercano sempre l’area per liberare spazio per le tiratrici, in difesa dobbiamo riuscire a muovere la palla con continuità perché sappiamo che la Bielorussia può andare in difficoltà contro squadre dinamiche e reattive”.

Oggi doppia seduta di allenamento per le Azzurre, le condizioni generali della squadra sono eccellenti. La Nazionale è stata raggiunta oggi a Hradec Kralove dal Presidente della FIP Giovanni Petrucci, accompagnato dal Segretario Generale Maurizio Bertea.

Hradec Kralove Arena, ore 12.30 (diretta SkySport2)
ITALIA-BIELORUSSIA

Italia
0 Elisa Penna (1.88, 21, ala)
5 Maddalena Gaia Gorini (1.82, 25, playmaker)
7 Giorgia Sottana (1.75, 28, playmaker)
9 Cecilia Zandalasini (1.82, 21, ala)
10 Francesca Dotto (1.70, 24, playmaker)
11 Raffaella Masciadri (1.85, 36, Ala)
12 Alessandra Formica (1.89, 24, Ala)
13 Valeria De Pretto (1.85, 25, Ala)
14 Martina Crippa (1.78, 28, Guardia)
22 Kathrin Ress (1.94, 31, Centro)
23 Sabrina Cinili (1.91, 28, Ala)
29 Laura Macchi (1.87, 38, Ala)
Coach: Andrea Capobianco

L’Italia di Davide Mazzanti, battendo per 3-0 la Bielorussia, ha fatto un altro passo verso le qualificazioni mondiali 2018. Successo che conta per tanti motivi, perché ottenuto contro una squadra che valori ed esperienza alla mano può essere il terzo incomodo tra Azzurre e Belgio, nella corsa alla qualificazione. Ma anche perché ottenuto sudando e lottando per evitare che il match indirizzato in maniera chiarissima da un primo set quasi perfetto di Chirichella e compagne, potesse riaprirsi e complicarsi.

Grande protagonista come nella gara d’esordio Raphaela Folie, si è ripetuta giocando un match esemplare in attacco con 11 attacchi su 12 messi a terra per un 92% che dice ampiamente come l’intesa con Ofelia Malinov costruitasi a Conegliano stia dando grandi frutti anche in nazionale. Accanto a loro bene molto Caterina Bosetti e Paola Egonu (best scorer della gara con 17 punti) inarrestabile nel primo parziale.

La Bielorussia è una squadra di medio livello, con un paio di elementi di provata esperienza (Kovalchuk e Klimovich) un attaccante di sostanza come Harelik, guidata dalla vecchia volpe brasiliana Angelo Vercesi.

In questa sfida con l’Italia si giocava molto, perché l’obiettivo delle ragazze dell’est non è forse la qualificazione diretta (difficilina) ma un più abbordabile secondo posto cercando magari la sorpresa domani contro il Belgio padrone di casa.

L’Italia dopo aver dominato il primo set, nel secondo ha sofferto, nella fase di contrattacco soprattutto e si è trovata ad inseguire 21-23, prima di ritrovarsi e di affidare ad Egonu i palloni determinanti per chiudere al secondo set-point. Nel terzo ancora qualche sofferenza per Mazzanti e le sue ragazze, che però non si sono mai smarrite,
Domani alle 15 terza gara del torneo tricolore. Sulla strada azzurre la Lettonia, che non ha lasciato particolari sensazioni.

il tabellino 

ITALIA-BIELORUSSIA 3-0 (25-12 26-24 25-22)
ITALIA: Malinov 4, Bosetti C. 12, Chirichella 8, Egonu 17, Bosetti L. 5, Folie 14, De Gennaro (L), Loda 1, Guerra, Sorokaite, Orro, Danesi. Bonifacio, Parrocchiale (L). All. Mazzanti.
BIELORUSSIA: Kavalchuk 12, Palcheuskaya 5, Malasai 4, Kalinouskaya-Guengoer 2, Klimovich 8, Harelik 15, Pauliukouskaya (L), Paulava, Kicka . Seryk 1, Kananovich, , Kapko, Ionava, Fedarynchyk (L),
Arbitri: Sarikaya (Tur) e Rogic (Srb).
Durata set:  22, 31, 28.
Italia: bv 6, bs 7, m 8, er 7.
Bielorussia: bv 4, bs 6, m 8, er 13.
Risultati 2 giornata:  Spagna-Belgio 0-3 (21-25 18-25 14-25); Bielorussia-Italia 3-0 (25-12 26-24 25-22); Classifica: Italia e Belgio 2 vittorie; Bielorussia 1 v.; Spagna, Lettonia e Bosnia 0 v.

Prossime gare

2 giugno: ore 15 Italia-Lettonia; ore 17.30 Belgio-Bielorussia; ore 20 Bosnia Erzegovina-Spagna.
3 giugno: ore 15 Bielorussia-Lettonia; ore 17.30 Spagna-Italia; ore 20 Belgio-Bosnia Erzegovina.
4 giugno: ore 15 Lettonia-Spagna; ore 17.30 Bosnia Erzegovina-Bielorussia; ore 20 Italia-Belgio.

L’Italia di Davide Mazzanti, battendo per 3-0 la Bielorussia, ha fatto un altro passo verso le qualificazioni mondiali 2018. Successo che conta per tanti motivi, perché ottenuto contro una squadra che valori ed esperienza alla mano può essere il terzo incomodo tra Azzurre e Belgio, nella corsa alla qualificazione. Ma anche perché ottenuto sudando e lottando per evitare che il match indirizzato in maniera chiarissima da un primo set quasi perfetto di Chirichella e compagne, potesse riaprirsi e complicarsi.

Grande protagonista come nella gara d’esordio Raphaela Folie, si è ripetuta giocando un match esemplare in attacco con 11 attacchi su 12 messi a terra per un 92% che dice ampiamente come l’intesa con Ofelia Malinov costruitasi a Conegliano stia dando grandi frutti anche in nazionale. Accanto a loro bene molto Caterina Bosetti e Paola Egonu (best scorer della gara con 17 punti) inarrestabile nel primo parziale.

La Bielorussia è una squadra di medio livello, con un paio di elementi di provata esperienza (Kovalchuk e Klimovich) un attaccante di sostanza come Harelik, guidata dalla vecchia volpe brasiliana Angelo Vercesi.

In questa sfida con l’Italia si giocava molto, perché l’obiettivo delle ragazze dell’est non è forse la qualificazione diretta (difficilina) ma un più abbordabile secondo posto cercando magari la sorpresa domani contro il Belgio padrone di casa.

L’Italia dopo aver dominato il primo set, nel secondo ha sofferto, nella fase di contrattacco soprattutto e si è trovata ad inseguire 21-23, prima di ritrovarsi e di affidare ad Egonu i palloni determinanti per chiudere al secondo set-point. Nel terzo ancora qualche sofferenza per Mazzanti e le sue ragazze, che però non si sono mai smarrite,
Domani alle 15 terza gara del torneo tricolore. Sulla strada azzurre la Lettonia, che non ha lasciato particolari sensazioni.

il tabellino 

ITALIA-BIELORUSSIA 3-0 (25-12 26-24 25-22)
ITALIA: Malinov 4, Bosetti C. 12, Chirichella 8, Egonu 17, Bosetti L. 5, Folie 14, De Gennaro (L), Loda 1, Guerra, Sorokaite, Orro, Danesi. Bonifacio, Parrocchiale (L). All. Mazzanti.
BIELORUSSIA: Kavalchuk 12, Palcheuskaya 5, Malasai 4, Kalinouskaya-Guengoer 2, Klimovich 8, Harelik 15, Pauliukouskaya (L), Paulava, Kicka . Seryk 1, Kananovich, , Kapko, Ionava, Fedarynchyk (L),
Arbitri: Sarikaya (Tur) e Rogic (Srb).
Durata set:  22, 31, 28.
Italia: bv 6, bs 7, m 8, er 7.
Bielorussia: bv 4, bs 6, m 8, er 13.
Risultati 2 giornata:  Spagna-Belgio 0-3 (21-25 18-25 14-25); Bielorussia-Italia 3-0 (25-12 26-24 25-22); Classifica: Italia e Belgio 2 vittorie; Bielorussia 1 v.; Spagna, Lettonia e Bosnia 0 v.

Prossime gare

2 giugno: ore 15 Italia-Lettonia; ore 17.30 Belgio-Bielorussia; ore 20 Bosnia Erzegovina-Spagna.
3 giugno: ore 15 Bielorussia-Lettonia; ore 17.30 Spagna-Italia; ore 20 Belgio-Bosnia Erzegovina.
4 giugno: ore 15 Lettonia-Spagna; ore 17.30 Bosnia Erzegovina-Bielorussia; ore 20 Italia-Belgio.