Tag

alghero

Browsing

Doveva essere un’edizione speciale, un’edizione tonda, la numero 100. Ma il Giro d’Italia 2017 è diventato il giro nel ricordo di Michele Scarponi. A 37 anni, per il rotto della cuffia della sua carriera di ciclista, avrebbe corso il Giro d’Italia da capitano della sua squadra, l’Astana. Avrebbe.
Il 22 aprile è morto in un tragico incidente, investito da un furgone, in sella alla sua bicicletta, mentre si allenava a Filottrano, suo paese, vicino Ancona. Si stava allenando per essere pronto per la Corsa rosa.

Ecco che, il Giro d’Italia, al via nella prima tappa ad Alghero, ha omaggiato Michele Scarponi: un minuto di silenzio osservato tra lacrime, rispetto ed emozione, dai ciclisti, dai suoi compagni e dagli spettatori. Poi applausi e la partenza con l’Astana in testa al gruppo ad aprire la gara davanti a tutti. Rigorosamente in otto, lasciando libero quel posto, da capitano, che spettava al ciclista marchigiano e che non hanno voluto rimpiazzare.

 

Tra le 21 tappe e i 3.572 km complessivi, inoltre, un momento speciale sarà il passaggio sul Mortirolo, previsto il 23 maggio: una delle montagne simbolo del Giro d’Italia sarà la “salita Scarponi” in segno di omaggio al ciclista soprannominato l’Aquila di Filottrano proprio per le sue abilità da scalatore.
Nel 2010, infatti, vinse ad Aprica la sua ultima tappa al Giro d’Italia davanti a Ivan Basso e Vincenzo Nibali, costruendo il suo successo proprio sulla salita e la discesa del Mortirolo.

A Tortolì, in Sardegna, su una delle strade in cui passeranno i ciclisti, l’artista Franco Mascia ha realizzato un murale in cui si vede Scarponi con il pappagallo Frankie e la dedica: «Ci siamo illusi che passassi da qui ma hai cambiato percorso, ora pedala tra le nuvole, se incontri Marco portagli i nostri saluti».
Un chiaro omaggio e riferimento al pirata Pantani.

 

Nel 2011, nelle file del team Lampre, Scarponi salì sul podio finale del Giro, chiudendo al secondo posto alle spalle del vincitore Alberto Contador e davanti a Vincenzo Nibali. In seguito alla squalifica di Contador per positività al clenbuterolo conquistò a tavolino la vittoria finale della Corsa rosa e la Coppa del 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

 

Proseguono i Mondiali di Weelchair Tennis a squadre 2017 sui tredici campi del Tc Alghero e dell’Hotel Baia di Conte. In una giornata estiva, sono arrivati i primi verdetti.

Nel girone 2 maschile, seconda sconfitta per 3-0 per l’Italia, stavolta per mano della Gran Bretagna, una delle compagini accreditate per la vittoria finale.

Ivan Tratter ha sfiorato il colpaccio, ma ha finito per cedere 6-7(3), 6-3, 6-4 contro Dermot Bailey. Niente da fare per Silviu Culea, sconfitto 6-0, 6-2 da Gordon Reid, numero 2 del mondo e campione paralimpico. Tutto facile per i britannici Reid e Alfie Hewett, che in doppio hanno regolato 6-1, 6-0 Culea e Antonio Cippo. Domani, alle ore 9.30, ultima sfida del girone per gli italiani, che affronteranno la Cina.


Nel girone 1 Quad, gli azzurri hanno ceduto per 3-0 all’Israele. Alfredo Di Cosmo non è riuscito a contrastare Noam Gershony, vincente con un doppio 6-1. Lotta, soprattutto nel secondo set, tra Alberto Corradi e Shraga Weinberg, con l’israeliano che l’ha spuntata per 6-3, 7-6(1). In doppio, Gershony e Weinberg si sono imposti per 6-2, 7-5 su Di Cosmo e Marco Innocenti.

UOMINI

Girone 1:
non prima delle ore 14: Francia-Brasile 3-0, Australia-Svezia 2-1.
Classifica finale: Francia (q) 6; Brasile 4; Australia 2; Svezia 0.
Girone 2:
Mercoledì: Austria-Cina 2-1, Gran Bretagna-Italia 3-0.
Giovedì, ore 9.30: Gran Bretagna-Austria, Italia-Cina.
Classifica: Austria e Gran Bretagna 4; Cina e Italia 0.
Girone 3:
Mercoledì: Giappone-Polonia 1-2, Corea del Sud-Thailandia 1-2.
Giovedì, ore 9.30: Giappone-Thailandia e Polonia-Corea del Sud.
Classifica: Polonia 4; Corea del Sud e Thailandia 2; Giappone 0.
Girone 4:
In corso di svolgimento: Argentina-Spagna e Belgio-Olanda.
Classifica finale: Spagna 4; Belgio e Argentina 2; Olanda 0.

DONNE

Girone 1:
Mercoledì: Olanda-Thailandia 3-0.
Classifica finale: Olanda (q) 4; Thailandia 2; Russia 0.
Girone 2:
non prima delle ore 14: Giappone-Cina.
Classifica finale: Cina e Giappone 2; Kenya 0.
Girone 3:
Mercoledì: Francia-Stati Uniti 1-2.
Classifica finale: Stati Uniti (q) 4; Francia 2; Italia 0.
Girone 4:
Mercoledì: Brasile-Svizzera 1-2.
Classifica finale: Svizzera (q) 4; Brasile 2; Cile 0.

QUAD

Girone 1:
Mercoledì: Italia-Israele 0-3, Stati Uniti-Olanda 3-0.
Giovedì, ore 9.30: Stati Uniti-Italia, Olanda-Israele.
Classifica: Israele 4: Olanda e Stati Uniti 2; Italia 0.
Girone 2:
Mercoledì: Giappone-Canada 3-0, Gran Bretagna-Corea del Sud 3-0.
Giovedì, ore 9.30: Gran Bretagna-Giappone, Corea del Sud-Canada.
Classifica: Gran Bretagna e Giappone 4; Corea del Sud e Canada 0.

JUNIOR

Girone 1:
Mercoledì: Brasile-Turchia 3-0 Gran Bretagna-Russia 1-2.
Giovedì, ore 9.30: Brasile-Russia e Turchia-Gran Bretagna.
Classifica: Russia e Brasile 4; Gran Bretagna e Turchia 0.
Girone 2:
Mercoledì: Cile-Olanda 1-2 e Stati Uniti-Canada 1-2.
Classifica finale: Canada (q) 6; Stati Uniti (q) 4; Olanda 2; Cile 0.

“È la prima volta che ci viene affidata l’organizzazione della World Cup Team, è un appuntamento importante per tutta la famiglia dello sport paralimpico italiano”.

L’ha detto Luca Pancalli, presidente nazionale del Comitato internazionale paralimpico, intervenendo all’inaugurazione dei Mondiali a squadre per nazioni di tennis in carrozzina ad Alghero.

“È una giornata straordinaria per la città e per tutta la Sardegna – ha affermato Pancalli – ma è un grande giorno per il movimento del tennis in carrozzina“.

Secondo il presidente, “il più bel segnale che viene dalla Riviera del corallo è la consapevolezza che il movimento paralimpico italiano sta contagiando virtuosamente il Paese e le comunità, attraverso i grandi eventi è possibile comunicare in maniera più efficace il nostro messaggio di promozione dello sport tra i ragazzi disabili di tutta Italia”.

Intanto nel Mondiali in corso di svolgimento a d Alghero l’Italia ha subito l’esperienza dell’Austria, vincente per 3-0. Ivan Tratter ha ceduto 6-4, 6-1 contro l’eterno Martin Legner, mentre Silviu Culea ha perso con un doppio 6-2 contro Nico Langmann. I quattro contendenti sono tornati in campo per il doppio, conquistato per 6-0, 6-2 dagli austriaci.

Nel girone 3 femminile, finisce l’avventura delle azzurre, sconfitte dalla Francia per 3-0. Marianna Lauro (vincente nella prima giornata) e Giulia Capocci hanno perso in tre set, rispettivamente, 6-4, 2-6, 6-3 contro Emmanuelle Morch, e 3-6, 7-5, 6-2 da Charlotte Famin. Il doppio transalpino si è imposto poi per 6-3, 6-1.

Esordio italiano sfortunato nel girone 1 dei Quad, con una sconfitta per 2-1 contro l’Olanda. La sconfitta per 7-5, 7-6(1) di Alfredo Di Cosmo contro Dorrie Timmermans-Van Hall è stata pareggiata dal successo di Alberto Corradi con un doppio 6-3 su Sam Schroder. Verdetto rimandato al doppio decisivo, con la coppia olandese che l’ha spuntata per 6-1, 1-6, 10-4 Corradi e Marco Innocenti.

I Mondiali di Wheelchair Tennis, il campionato del mondo a squadre per Nazioni, inizieranno lunedì 1 maggio sui campi del Tennis club Alghero e dell’hotel Baia di Conte dove saranno presenti oltre 180 atleti in rappresentanza di 24 Nazioni. Saranno complessivamente 42 le squadre che si daranno battaglia per il trofeo, suddivise in quattro categorie: uomini, donne, quad, e junior. La competizione a squadre prevede due singolari e un doppio . Le gare inizieranno tutti i giorni alle ore 9.30 e proseguiranno per tutta la giornata.

In preparazione alla Bnp Paribas World Team Cup, in SudAfrica si è svolto un torneo Super series, con la grande sorpresa dell’inaspettata vittoria dello svedese Stefan Olsson, che ha battuto in semifinale il numero 1 del mondo Stephane Houdet (Fra) ed in finale il vincitore delle Paralimpiadi di Rio de Janeiro 2016 Gordon Reid (GBr). Quindi, il giovane scandinavo, con la propria nazionale, si propone come outsider tra le nazioni favorite per la vittoria finale nella categoria maschile, quali la Francia (forte della presenza, oltre che di Houdet, anche del numero 5 Nicolas Peifer) e della Gran Bretagna (che sarà presente con Reid e con il numero 7 Alfie Hewett).

Qualche speranza di medaglia per la Nazionale Italiana femminile, forte della presenza della nuova numero 1 del tennis italiano Giulia Capocci (che quest’anno ha vinto due tornei internazionali a Cuneo ed in Svizzera) e della ploaghese Marianna Lauro, con la quale formano anche una ottima squadra di doppio.