Tag

agiurculese

Browsing

Alexandra Agiurgiuculese e Milena Baldassarri concludono l’All around del 35° Campionato del Mondo di Ginnastica Ritmica di Pesaro rispettivamente in 8ª e 9ª posizione.

Le due ginnaste azzurre convocate dalla Direttrice Tecnica Nazionale Marina Piazza, al loro esordio iridato, dopo essere entrate in quattro finali per attrezzo (impresa storica per la Ritmica individuale italiana) nei giorni precedenti e aver dimostrato tutta la loro bravura, non si sono accontentate, anzi.

L’ottava e la nona meraviglia mondiale, alla presenza del Ministro dello Sport Luca Lotti e del Presidente del CONI Giovanni Malagò, sono riuscite a conquistare un altro record: accedere nel primo gruppo di 12 atlete che oggi si sono ritrovate sul quadrato pesarese per l’ultima sfida, quella decisiva.

La ginnasta allenata nell’ASU di Udine da Spela Dragas e Magda Pigano mette insieme 67.450 punti (CE 17.600 – PA 17.800 – CV 16.700 – NA 15.350) mentre la ravennate, cresciuta nella palestra di Fabriano alla corte di Julieta Cantaluppi e Kristina Ghiurova, totalizza 66.475 punti (CE 17.425 – PA 15.550 – CV 17.000 – NA 16.550), davanti a Katrin Taseva, decima con 66.400. La russa Dina Averina raccoglie l’eredità della sua connazionale Yana Kudryavtseva diventando la regina indiscussa del Campionato del Mondo 2017. A pochi decimi di distanza sua sorella gemella, Averina, argento a quota 73.450.

Bronzo per l’isrealiana Linoy Ashram con 70.025. Concludono la classifica Katsiaryna Halkina (BLR – 69.000), Kaho Minagawa (JPN – 68.425), Laura Zeng (USA – 68.250) e Neviana Vladinova (BUL – 67.550).

La classe delle nostre azzurre, non è passata inosservata alla commissione prescelta per proclamare la vincitrice del premio “Longines”. Il trofeo dedicato alla ginnasta più elegante, infatti, è stato vinto da Alexandra Agiurgiuculese ed è stato consegnato nelle mani della ginnasta di Iași direttamente da Alina Kabaeva, ambasciatrice della 35ª Rassegna iridata, che ha premiato, con un trofeo a lei dedicato, anche Milena Baldassarri come miglior ginnasta italiana.