Pallavolo

Mondiali di Volley 2018: ieri il sorteggio

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Non solo Mondiali di calcio: si parla tanto del sorteggio protagonista oggi in Russia in vista delle prossima competizione di giugno, ma non è l’unico sorteggio importante di questi giorni. Anche nel Volley nella giornata di ieri si è svolto un importante sorteggio, nel cuore dell’Italia.

A Firenze, si sono decise le sorti delle nazionali che parteciperanno al 19esimo Mondiale maschile di Volley.

Ecco come sono state suddivise le squadre:

Pool A: Italia, Argentina, Giappone, Belgio, Slovenia, Domenicana.
Pool B: Brasile, Canada, Francia, Egitto, Cina, Olanda.
Pool C: Stati Uniti, Russia, Serbia, Australia, Tunisia, Camerun.
Pool D: Bulgaria, Polonia, Iran, Cuba, Finlandia, Porto Rico.

Si preannuncia una competizione difficile per l’Italia, che si ritrova a scontrarsi con alcune delle nazionali più forti, come l’Argentina e il Belgio. Ma c’è grande fiducia e aspettativa nella squadra azzurra.

Nel grande evento fiorentino erano presenti diverse personalità illustri nel campo del volley, tra cui molti campioni della pallavolo. I dirigenti hanno commentato positivamente l’andamento della manifestazione e l’intera organizzazione dei Mondiali di Volley 2018, che ricordiamo si disputeranno dal 10 al 30 settembre tra Italia e Bulgaria.

Ecco alcuni dei loro commenti.

Bruno Cattaneo, Presidente della Federazione Italiana Pallavolo:

Sono felice di vedere qui tanti campioni, credo ci siano tutti i presupposti per fare bene a questi Mondial. La pallavolo oggi è un grande spettacolo

Luca Lotti, Ministro per lo sport:

Crediamo nei grandi eventi sportivi. Vogliamo dimostrarlo al mondo intero attraverso il nostro modo di lavorare

Dario Nardella, Sindaco di Firenze:

Convinto che Firenze e le altre città saranno in grado di organizzare un grande evento. La pallavolo appassiona l’intero popolo italiano

E infine, Gianlorenzo Blengini, ct della nazionale italiana:

Nel primo girone abbiamo qualche sassolino da toglierci (vedi il Belgio) nel secondo invece potremmo trovare squadre molto toste come Francia, Brasile, Serbia, Russia e Usa, ma come abbiamo visto nell’ultimo Europeo prima le partite bisogna giocarle. Non si può mai dire. Sappiamo che abbiamo una grande responsabilità, ma anche un grande orgoglio

Scrittrice e giornalista, ama lo sport e in particolare il calcio, soprattutto se c’è Cristiano Ronaldo in campo! Scrive per passione e adora mettersi in gioco su qualsiasi rubrica e argomento.

Comments are closed.