News

Rugby, Sei Nazioni, rivoluzione punti bonus

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Una serie di punti bonus volti a premiare le squadre del Sei Nazioni che segnano molte mete e praticano un gioco d’attacco, questo per produrre maggiore interesse e gratificazione per tifosi e giocatori.

Questa la logica seguita dal Consiglio del Sei Nazioni nell’introduzione di un sistema basato sull’assegnazione di punti bonus per il Torneo omonimo, il Torneo femminile e il Torneo Under 20 sempre del Sei Nazioni.

Il nuovo sistema sarà introdotto in prova in tutti e tre i Tornei nel 2017 e sottoposto a riesame dopo la conclusione degli stessi.

sei nazioni

Per tutte le partite i punti bonus saranno assegnati secondo i seguenti criteri:

1) Alla squadra vincente saranno assegnati quattro punti o (se segna quattro o più mete nel corso della partita) cinque punti.

2) Alla squadra perdente non sarà assegnato alcun punto o (se segna quattro o più mete durante la partita oppure perde con uno scarto pari o inferiore a sette punti) un punto o (se segna quattro o più mete durante la partita e perde con uno scarto pari o inferiore a sette punti) due punti.

3) In caso di pareggio a entrambe le squadre saranno assegnati due punti e, se una della squadre segna quattro o più mete durante la partita, essa riceverà un altro punto.

4) Alla squadra che vince tutte e cinque le partite (e realizza quindi il “Grande Slam”) saranno assegnati altri tre punti.

Redazione mondiali.it

Comments are closed.