News

Giovanni Malagò promuove lo sport italiano del 2017 a pieni voti

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Sono parole che esprimono grande soddisfazione quelle di Giovanni Malagò sullo sport italiano durante l’anno appena concluso.

Il Presidente del Coni, intervistato dai giornalista di radio 1, si dice molto orgoglioso dei risultati raggiunti e dei trofei conquistati a livello mondiale.

Sono diversi, infatti, i titoli mondiali che a livello individuale sono stati vinti dagli atleti azzurri nelle diverse discipline sportive e questo fa ben sperare anche nella prossima importante competizione dei Giochi Olimpici Invernali di Pyeongchang che avranno inizio il prossimo 9 febbraio 2018 fino al 25 febbraio.

Alle Olimpiadi di PyeongChang l’Italia si presenta con una rappresentanza record e certamente farà bene. Siamo stati dal presidente della Repubblica a ricevere il tricolore, mai come questa volta c’è una rappresentanza quantitativa record da parte del nostro paese, 14 sport su 15 qualificati, 95 discipline su 102

E aggiunge:

Abbiamo moltissime possibilità di andare a medaglia in tante discipline, forse mai nella storia sportiva delle Olimpiadi invernali ne abbiamo avute così tante, penso faremo bene perché ci siamo messi in condizione di fare bene

L’Italia al primo posto in moltissimi sport, come la scherma e il tiro, per un po’ riesce anche a far dimenticare l’insuccesso e la delusione a cui purtroppo si è assistito nel panorama calcistico. Con la nazionale azzurra fuori dai Mondiali 2018 è il calcio l’unico neo nello sport italiano, almeno per il momento:

Allo sport italiano assegno un bel 7 come voto, mentre al mondo del calcio non posso che dare un’insufficienza per la mancata qualificazione al Mondiale. Nella vita sbagliamo tutti, errare è umano ma non lo è perseverare. Abbiamo aggiunto questa nuova delusione, che mancava dal 1958. All’epoca le squadre che si qualificavano al Mondiale erano 16, ora sono 32: questa ferita ha condizionato tante cose, non solo all’interno del mondo del calcio, che pure fa molto per farmi preoccupare

E nonostante a livello di squadre non ci sono stati trofei mondiali, Malagò è soddisfatto perché l’Italia si è comunque fatta onore dimostrando talento e tenacia e guadagnandosi sempre almeno i quarti di finale:

A parte il softball non abbiamo vinto nulla, è vero, ma siamo andati nei quarti in tutte le competizioni in cui ci siamo iscritti, compresi pallavolo e basket uomini e donne. Nel mondo non esistono altri paesi che hanno ottenuto gli stessi risultati, forse la Spagna

Ora si attendono con ansia le Olimpiadi invernali in Corea del Sud e le aspettative sono davvero tante, non solo da parte del Presidente del Coni ma anche di tutto il paese. Gli atleti azzurri in gara sono tra i più forti e, con tutta probabilità, porteranno alta la bandiera italiana anche nel 2018.

Laureata in materie umanistiche ha fatto della sua passione per la scrittura e il giornalismo un vero lavoro a cui si dedica a tempo pieno. Vive in Sicilia ma gira il mondo coi suoi pezzi che trattano di tutto e di tutti, con particolare attenzione per l'affascinante mondo dello sport. SCOPRI LO SCONTO UTILIZZANDO IL COUPON: CRISTINAF

Comments are closed.