News

Dovizioso, che vittoria a Motegi!

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

L’italiano Andrea Dovizioso con la Ducati ha vinto il Gp del Giappone classe MotoGp sul circuito di Motegi. Il pilota romagnolo ha preceduto di un soffio lo spagnolo Marc Marquez, leader del Mondiale, battendolo in un duello sotto la pioggia che li ha impegnati negli ultimi giri.
Terzo posto per Danilo Petrucci con la Ducati non ufficiale e quarto per Andrea Iannone con la Suzuki. Valentino Rossi (Yamaha) si era ritirato per una caduta nei primi giri. Nella classifica mondiale, ora Marquez precede di 11 punti Dovizioso.

Il GP del Giappone riserva un’altra gara di fuoco. La pioggia e le condizioni estreme rendono epico e spettacolare il duello chiave di lettura della corsa che è ancora un Andrea Dovizioso contro Marc Marquez.

Il secondo della categoria contro il leader iridato e, nuovamente dopo l’Austria, tutto si risolve all’ultimo giro ancora in favore del pilota del Ducati Team. La distanza dal portacolori Repsol Honda ora è di undici punti in un campionato tutto da scrivere.

“Nell’ultimo giro, quando lui ha fatto un errore, ho capito che potevo farcela, che avevo una possibilità. L’ho passato alla curva 10 con un’azione perfetta e una grande staccata alla 11, poi fino all’ultima è stato molto difficile, ma quando lui ha cercato di ‘entrare’ ho chiuso la porta e ce l’ho fatta. E’ stata una bella ‘botta'”. Cosi’ Andrea Dovizioso racconta le fasi decisive della Gp del Giappone classe MotoGp, vinto davanti a Marc Marquez. “Avevo una bassissima aderenza, la posteriore era calata parecchio e per la tanta pioggia era dura per tutti e due – ha proseguito il pilota della Ducati -. Sono molto contento della vittoria, grazie al gran lavoro del team. Devo dire che non me l’aspettavo. Eravamo veloci ma non per vincere. Nei momenti importanti ci siamo. Posso dire che quest’anno siamo molto forti”.

Sfida iridata che sembra ormai chiusa per il terzo in classifica generale, Maverick Viñales (Movistar Yamaha MotoGP). Il fine settimana difficile per il team di Iwata che vede il suo numero 25 oltre le prime cinque posizioni e con Valentino Rossi costretto al ritiro dopo una caduta. Bel podio di Danilo Petrucci (Octo Pramac Racing). Ottima Suzuki.

Redazione mondiali.it

Comments are closed.