Italians

Italians: Ultime notizie e curiosità sugli atleti italiani all’estero. Sempre più giovani sportivi si trasferiscono all’estero dove diventano vere e proprie icone sportive, vogliamo raccontarvi le loro storie.

Non capita spesso vedere molti italiani in un’intera rosa di calcio. Attualmente viene difficile anche in Serie A.

C’è però il primo campionato maltese che ospita parecchi italiani nelle varie squadre partecipanti, su tutte c’è l’Hamrun Spartans, dell’omonima città di Malta, che ne ha addirittura cinque.

Cinque italiani in una squadra di 27 giocatori, oltre il 18%, mica male per una squadra estera. Due di questi Italians hanno anche giocato in serie A e uno di loro è anche campione del Mondo 2006. Ovviamente si tratta di Christian Zaccardo, famosa è stata la storia legata al suo acquisto dopo l’annuncio postato sul social network LinkedIn, e di Davide Succi ex attaccante del Palermo e Bologna.

Nelle ultime uscite della squadra maltese hanno timbrato il cartellino per 5 reti proprio i tre italiani che sono scesi in campo: doppietta di Succi e di Marco Criaco oltre al gol di Zaccardo da calcio di rigore.

Malta è diventata una seconda casa per gli italiani, vedi anche l’esperienza sulla panchina del Floriana Fc di un altro italiano doc Giovanni Tedesco.

Il calcio maltese sta comunque crescendo e proprio grazie alla presenza di calciatori che hanno calcato palcoscenici come la Serie A o la Champions League come Zaccardo con il Milan.

Per Succi invece è da poco iniziata l’esperienza a Malta dopo aver girovagato negli ultimi anni in Italia oltre che un’avventura in India nell’Indian Super League nel Chennaiyin.

Marco Criaco invece ha scelto Malta dopo un periodo senza squadra. Classe 1989, nella sua carriera, ha vestito diverse maglie di squadre dell’ex Lega Pro e Serie D. Ultima formazione con cui ha giocato, in ordine cronologico, è stata il Cosenza in serie C.

Dario Sette

Partenza a singhiozzo per gli Hawks in questa stagione di Nba.

La squadra di Atlanta, in cui milita l’azzurro Marco Belinelli, è ferma a quota tre punti in classifica di Eastern Conference, fanalino di coda tra le squadre dell’area orientale americana.

Ultima sconfitta, in ordine cronologico, è stata in trasferta contro i Clippers. Il team di Los Angeles ha ottenuto così una vittoria dopo 9 sconfitte consecutive in Nba e pertanto rialza la testa.

I Clippers hanno ottenuto questo importante successo nonostante l’assenza dell’altro italiano in Nba: Danilo Gallinari. Il derby tutto azzurro, dunque, non è andato di scena, con il solo Belinelli in campo.  l problema al gluteo, che ha già fatto saltare otto partite, inclusa quella di Atlanta, al Gallo, infatti lo terrà fuori ancora una decina di giorni.

Faro dei losangelini è stato Blake Griffin, il quale, con una secca tripla doppia, ha trascinato non poco i compagni a questa importante vittoria.

A guidare invece Atlanta è stato il nostro Beli. La guardia azzurra nell’ultimo match contro i Clippers ha giocato solo 26 minuti, realizzando 20 punti (6/6 da due, 1/5 da tre e 5/5 ai liberi).

L’ingresso sul parquet di Marco Belinelli si fa subito sentire e l’azzurro trova subito ritmo dal perimetro, firmando quattro canestri consecutivi e poi chiudendo un primo quarto da urlo con una tripla. Il primo tempo è davvero buono per l’ex Spurs che chiude con 16 punti, tirando con un eccellente 7/8 dal campo. Purtroppo però come spesso accade agli Hawks in questa stagione, nonostante i parecchi punti davanti, si fanno prima agguantare e poi superare dagli avversari. Prima dei Clippers anche i Boston Celtics e New Orleans Pelicans.

La vita sportiva di Belinelli in America ora pare un po’ difficile ma tutto sommato le prestazioni del bolognese sono sempre ad alti livelli, tranne l’uscita contro i Celtics quando in 26 minuti, Belinelli ha realizzato solo 4 punti. Il cestista azzurro però non demorde e sa che questo periodo poco fortunato per la sua squadra dovrà, prima o poi, finire.

Dario Sette