Formula 1

“Le gare a volte ti fanno un favore, altre volte vanno storte” – Vettel al Gp di Cina

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

A conclusione del Gran premio di Formula 1 di Cina, Sebastian Vettel, dopo due vittorie consecutive, perde terreno a causa di un incidente con Max Verstappen. I suoi commenti al termine della corsa esprimono delusione ma anche indulgenza verso il pilota olandese che ha causato la collisione:

Le gare a volte ti fanno un favore, altre volte vanno storte…. Ho concesso spazio a Verstappen nel caso in cui avesse bloccato un po’ le gomme, ma ha perso la macchina completamente e a quel punto c’è stata la collisione. Credo abbia capito di aver sbagliato. Siamo stati entrambi fortunati a poter proseguire, ma poteva anche evitare quella manovra. Ho apprezzato il fatto che sia venuto da me subito perché questo è il modo di risolvere casi simili, faccia a faccia

Un errore quello di Verstappen che ha causato la perdita di diversi punti per il ferrarista, ma che è stato subito ammesso dallo stesso protagonista, che si è recato da Vettel per porgergli le sue scuse assumendosi le sue responsabilità. Il pilota della Ferrari affronta con calma e rassegnazione l’accaduto, con la soddisfazione però di essere riuscito a mantenersi in pista nonostante tutto:

Le gare sono così. Sono cose che succedono, è stato negativo per entrambi. Non c’è molto da aggiungere. Ho perso bilanciamento con tantissimo sovrasterzo, era difficile stare in pista, cercavo solo di sopravvivere. Sono stato fortunato a finire la gara. Dopo un incidente come quello che ho avuto, credo che avremmo anche potuto restare fermi in pista. La fortuna sta nel fatto che la macchina ha potuto proseguire, anche se totalmente sbilanciata 

E aggiunge commentando lo svolgimento della gara:

Abbiamo perso il comando dopo il pit stop e questo non è stato ideale. Eravamo sicuri che saremmo usciti ancora davanti, ma non è andata così. L’ingresso della Safety Car in pista in quel momento non è stato ottimale per me e Valtteri perché non avevamo più la possibilità di reagire. In seguito era chiaro che Red Bull andasse più veloce, e credo che fosse inutile resistere più di tanto, visto come Daniel si stava avvicinando da dietro; poi lo stesso è accaduto con Max 

Vettel rimane ancora primo in classifica, ma deve fare i conti con l’avvicinarsi incessante di Hamilton, arrivato quarto in Cina ma adesso a soli 8 punti dal ferrarista.

La Ferrari, comunque, rimane sul podio con Kimi Raikkonen, che si aggiudica il terzo posto dopo Bottas (Mercedes) e il vincitore a sorpresa Ricciardo (Red Bull Racing). 

 

L’esito del GP di Cina, con l’inaspettata quanto decisiva collisione tra Verstappen e Vettel, ha comunque avuto le sue conseguenze, con il team della Mercedes che balza in cima alla classifica sottraendo la leadership alla Ferrari nella classifica dei costruttori.

Laureata in materie umanistiche ha fatto della sua passione per la scrittura e il giornalismo un vero lavoro a cui si dedica a tempo pieno. Vive in Sicilia ma gira il mondo coi suoi pezzi che trattano di tutto e di tutti, con particolare attenzione per l'affascinante mondo dello sport. SCOPRI LO SCONTO UTILIZZANDO IL COUPON: CRISTINAF

Comments are closed.