Category

Italians

Category

Lo hanno definito SuperMario per le sue grandi doti tecniche e per la forza fisica. Altrettanto semplice è stato accostargli l’aggettivo super grazie al suo nome. Tuttavia, nonostante nel bene e soprattutto nel male, Mario Balotelli continua a far parlare di sé.

Stavolta però non si tratta di balotellate dentro e fuori dal campo, ma si tratta di Balotelli calciatore. Quell’attaccante che a Nizza ha trovato la sua stabilità mentale e professionale. Un bomber ritrovato che, in Costa Azzurra, ha dato il meglio di sé soprattutto a livello realizzativo.

Con l’ultima doppietta messa a segno contro il Monaco le marcature in Ligue 1 per questa stagione sono dodici, diciotto se consideriamo anche le Coppe.

Ma i numeri positivi dell’ex attaccante di Inter, Milan, City e Liverpool sono legati proprio a tutta la sua esperienza transalpina. Con la maglia numero 9 dei francesi, l’attaccante bresciano ha realizzato 35 reti in 51 partite disputate. Non aveva mai realizzato tante reti nelle scorse esperienze calcistiche.

Ai tempi del Milan, infatti, SuperMario si era fermato a quota 33 ma in 77 presenze. Mentre con la maglia dei Citizens, ha realizzato 30 reti in 80 apparizioni e con l’Inter, invece, 28 in 86 match.

Il buon umore dell’attaccante lo si nota anche sul suo profilo di Instagram 

Tuttavia la sensazione, confermata dal campo, è insomma che Balotelli, a quasi 28 anni, abbia finalmente raggiunto la maturità necessaria per tagliare i traguardi che molti si aspettavano da lui già quando giocava con la Primavera dell’Inter.

Rivederlo in Nazionale sarebbe il sogno di molti. Si potrebbe ripartire da lui nonostante la Nazionale italiana non sarà presente al Mondiale di Russia il prossimo giugno. L’ultimo match giocato da Balotelli con la maglia dell’Italia risale al Mondiale brasiliano del 2014, nella disfatta contro l’Uruguay.